L’attuale sfascio amministrativo a Caulonia è pagato solo dai cittadini

95

Il trio Campisi-Belcastro-Tucci, dopo il distesto, incalza l’assedio dei cittadini di Caulonia.
Sono recenti le numerose lamentele emerse dalla popolazione sulla gestione dei tributi, ai massimi storici, e, sui ripetuti ed ormai quotidiani disservizi sulla fornitura di acqua potabile.
Per tutta risposta, l’Amministrazione comunale serra le fila e dispone ai propri uffici una nuova sferzata da infliggere alla popolazione.
Di fatti nell’ultimo consiglio Comunale è stata votata l’integrazione all’art. 64 al regolamento del servizio di fornitura idrica. Ne riportiamo lo stralcio.

I contenuti vessatori non hanno bisogno di alcun commento.
Officina delle Idee non ha assolutamente aderito alla proposta di questa Amministrazione.
Anzi, abbiamo fatto sentire le nostre ragioni sottolineando l’ennesimo comportamento anti democratico.
Questa minoranza pretende rispetto istituzionale per il ruolo e per il mandato conferito dalla metà della popolazione Cauloniese.
State continuando ad amministrare come centro di potere, eludendo ogni forma di dialogo e discussione pubblica. Tutto ciò continuerà a sgretolare il già debole tessuto sociale del nostro paese.
Noi di OFFICINA DELLE IDEE continueremo la nostra azione di contrasto a questa forma di politica amministrativa per la poltrona, a tutela esclusiva dei nostri concittadini.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.