LOCRI: IL TRADIZIONALE “APECIAO” DEI RAGAZZI DELLO ZALEUCO

162

“Ospite d’onore” il prof. Auddino, ex docente e adesso parlamentare

L’Apeciao definito “un aperitivo per salutarsi”, è il tradizionale incontro di alcuni ex studenti del Liceo scientifico “Zaleuco” organizzato dal professor Giuseppe Giarmoleo, si è svolto nei giorni scorsi alla presenza di alcuni studenti appena diplomati, e di ex allievi ormai studenti universitari, in alcuni casi già laureati. Il Covid ha fatto sentire i suoi effetti anche sull’Apeciao che, pochi giorni addietro, si è svolto con un numero limitato di giovani in un bar di Siderno. «È un’occasione ha detto Giarmoleo – per rinsaldare l’amicizia e scambiarsi idee e informazioni utili per chi inizia la vita universitaria».

L’ospite d’onore di quest’anno è stato il senatore Giuseppe Auddino, del Movimento Cinque Stelle, già docente di Matematica e Fisica allo “Zaleuco” di Locri, che è intervenuto con la moglie e la figlia. Auddino si è informato circa l’andamento degli esami di Stato, e i giovani neodiplomati hanno riferito le proprie esperienze culturali, l’approfondimento personale extra programmi, e si è discusso sugli esami. Il docente parlamentare si è soffermato sull’esperienza culturale che ha avuto come oggetto il Porto di Gioia Tauro: una questione affrontata a scuola con l’esperto di geopolitica Filippo Romeo e che sta molto a cuore al senatore Auddino. «È stata anche l’occasione per rappresentare all’ospite d’onore alcune questioni di ordine generale – ha affermato il professor Giarmoleo – quali i pochi posti disponibili per i giovani medici che aspirano alla specializzazione e i problemi della sanità calabrese». L’Apeciao si è concluso con la promessa di rivedersi il prossimo anno: «Ma senza l’ombra del Covid!».

r.m. – gazzetta del sud

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.