L’ONG STILL I RISE A LOCRI PER LA DONAZIONE ALL’OSPEDALE CIVILE.

137

Il Comune ha ricevuto un contributo economico utilizzato per l’acquisto di attrezzature per i reparti di Pediatria e Ginecologia Ostetricia.

A consegnare il materiale l’Amministrazione comunale e la direttrice delle funzioni strategiche della onlus internazionale, dottoressa Gliozzi.

 

Donazione ai Reparti di Pediatria e di Ginecologia dell’ospedale civile di Locri, questa mattina grazie all’ONG Still I rise che ha devoluto un contributo di € 12.757,00 al Comune di Locri che si è reso disponibile a elargire il fondo per l’acquisto di materiale sanitario e attrezzature specifiche per far fronte all’epidemia.

La Onlus, considerata l’emergenza epidemiologica da Covid 19 in atto, attivando una raccolta fondi tramite la piattaforma “GoFundme” ha ritenuto sostenere tra le proprie missioni i piccoli ospedali, pertanto la raccolta fondi è stata indirizzata verso il Comune di Locri che si è occupato di consegnare tutti i beni necessari acquistati e necessari ai reparti ospedalieri.

Un’opera di beneficenza che si aggiunge alle altre missioni nazionali e internazionali che l’associazione “Still I rise” guidata dal presidente e cofondatore, candidato al premio Nobel per la pace 2020, il giovanissimo Nicolò Govoni, ha voluto dedicare alla città e special modo occuparsi dell’emergenza sanitaria e dei piccoli pazienti, minori a cui lo stesso Govoni da anni dedica la sua vita con opere di volontariato. Trait d’union di questa iniziativa è stata la dottoressa Gabriella Gliozzi, direttrice delle funzioni strategiche, che si è prodigata per l’indicazione dell’ospedale locrideo quale riferimento importante del contributo.

Alla consegna del materiale avvenuta stamattina presenti il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, con la Giunta comunale e il capogruppo, la responsabile dell’associazione, dottoressa Gliozzi e per l’ospedale ha portato i saluti il delegato dottor Zuccarelli a nome del Direttore Sanitario Dr. Antonio Bray. Presenti per il reparto di Pediatria Dottor Musolino, per l’U.O. di Ginecologia ed Ostetricia il direttore facente funzioni dottor Macrì, il dottor Mammì del Centro di Vaccinazioni e Medicina preventiva di Locri, che hanno avuto modo di ringraziare il Comune ed in particolar modo la sensibilità dell’associazione e di chi ha contribuito alla raccolta fondi.

 Il sindaco Giovanni Calabrese nel ringraziare la dottoressa Gliozzi che tra l’altro ha dimostrato disponibilità a future collaborazioni come già concordato con l’assessore alle politiche sociali, Domenica Bumbaca, ha colto l’occasione per ricordare l’impegno dei medici e del personale sanitario che ogni giorno lavora anche in condizioni critiche, non solo per mancanze di attrezzature idonee ma soprattutto per carenza di personale che spesso causa disorganizzazione con turni massacranti per chi invece diligentemente fa il proprio dovere.

«Le criticità del nosocomio locrese- chiosa il sindaco- sono, purtroppo ancora davanti agli occhi di tutti, e purtroppo i cittadini continuano ad essere privati del diritto alla salute.

Nell’attesa di ricevere quanto spetta al nostro ospedale, registriamo con soddisfazione e positività gesti come quello dell’associazione che a livello internazionale è nata per offrire istruzione, protezione e dignità agli ultimi tra gli ultimi. Una goccia che, assieme alle altre e tante iniziative e manifestazioni di solidarietà e sostegno, contribuiscono a migliorare i servizi per il nostro sistema sanitario».

Raccolta fondi, beneficenza, essere d’aiuto agli altri, questi i passi della onlus rappresentata dalla dottoressa Gliozzi che ringraziando per la fattiva collaborazione ha mostrato il suo interesse e la disponibilità a creare altre utili opportunità per il sociale e la comunità locrese, adottando lo stile dell’associazione, lavorando con concretezza e mettendo al primo posto i bisognosi.

 

Locri, 11/08/2020

Ufficio Stampa Città di Locri

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.