OSPEDALE DI LOCRI, L’ASP “ORDINA” DI RIATTIVARE IL SERVIZIO CUP

209
Con l’utilizzo degli infermieri “inabili” alla corsia

Potrebbe riaprire già da domani il Centro unico di prenotazione, dell’ospedale di Locri, e con esso l’Ufficio Ticket, rimasto chiuso dallo scorso febbraio dall’esplodere dell’emergenza Covid 19. Almeno, è quello che ci si aspetta dopo la “messa in mora” del responsabile della direzione sanitaria dell’ospedale Domenico Fortugno, e del responsabile del Distretto sanitario della Locride, Mimmo Carbone da parte del direttore sanitario aziendale,Antonino Bray, contenuta nella disposizione di servizio avente come oggetto appunto “Continuità operativa del Cup di Locri”.

Bray, infatti, raccogliendo «le rimostranze da parte degli utenti del distretto jonico in merito alla discontinuità del servizio Cup del presidio ospedaliero di Locri», venerdì ha emanato la disposizione nei confronti dei due dirigenti, cui ha intimato di adoperarsi affinchè sia disposta «già da lunedì 31 agosto 2020 la completa e immediata riattivazione dell’importante servizio».

L’inattività del Cup ha difatti costretto i cittadini della Locride a dover sopportare gravi disagi, primo fra tutti quello di dover obbligatoriamente ricorrere alla sanità privata per poter effettuare analisi di laboratorio o visite specialistiche. Il Cup di Locri è rimasto chiuso per mesi a causa della carenza di idoneo personale, visto che la direzione sanitaria del presidio ospedaliero non ha mai voluto utilizzare il personale infermieristico dichiarato inidoneo alle attività sanitarie e che aveva prodotto specifica istanza. Molto verosimilmente consapevole di questa situazione, il direttore Bray, nella disposizione di servizio ha sottolineato la necessità di dover comunque «garantire la continuità operativa di un servizio tanto strategico per l’integrazione ospedale territorio» e con questo obiettivo ha ritenuto necessario «trasferire al servizio Cup temporaneamente ogni risorsa umana disponibile». E per accelerare i tempi ha anche invitato i due dirigenti ospedalieri «a predisporre una nota di assegnazione temporanea secondo procedura».

Pessimismo sull’apertura immediata del Cup è stata espressa dal segretario della Uil-Fpl Nicola Simone, secondo cui «nonostante la positiva iniziativa del direttore Bray, il Cup di Locri continuerà a rimanere chiuso, visto che la direzione sanitaria ospedaliera, rimanendo chiusa sabato e domenica, non attiverà alcuna iniziativa in tale direzione».

FONTE GAZZETTA DEL SUD

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.