RIACE, LA FICTION SU MIMMO LUCANO TRASMESSA IN AUTUNNO SU RAI 1

262

Il film con Beppe Fiorello dedicato all’ex primo cittadino simbolo dell’accoglienza in onda a fine novembre in prima serata

Adesso è ufficiale. Dopo un’attesa lunga 3 anni, la fiction Rai su Riace ispirata alla storia di Mimmo Lucano sarà trasmessa dalla Rai in autunno. Stando a quanto riporta il listino pubblicità di Viale Mazzini, la messa in onda del film per la tv interpretato da Beppe Fiorello è prevista a fine novembre.  

 

La vicenda giudiziaria – che vede l’ex primo cittadino di Riace imputato per abuso d’ufficio, concussione e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche in relazione alla gestione del sistema di accoglienza – aveva provocato la reazione dell’allora vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri, il quale in commissione vigilanza nel 2018, aveva chiesto e ottenuto nel  la cancellazione dai palinsesti della fiction celebrativa.

Fino alla decisione di qualche giorno della Rai di inserire il film nel catalogo dedicato agli inserzionisti. Prodotto da PicoMedia per Rai Fiction, Beppe Fiorello in “Tutto il mondo è paese” interpreta una sceneggiatura scritta da Fabio Bonifacci per la regia di Giulio Manfredonia, liberamente ispirata a quella storia che sa di favola dell’ex primo cittadino riacese. L’attore siciliano rimase particolarmente colpito dal fenomeno-Lucano. Dopo un primo blitz primaverile in quel di Riace insieme al suo entourage, Fiorello ha potuto toccare con mano la piccola realtà calabrese, fermandosi a parlare con gli immigrati per conoscere le loro esperienze.

«Quando lo chiamai al telefono – raccontò l’attore in conferenza stampa – per fissare un appuntamento non sapeva neanche chi fossi. Anche per questo mi ha conquistato subito».

 

KLAUS DAVI : BUONA NOTIZIA MESSA IN ONDA FICTION SU RIACE

 

“L’indiscrezione  secondo cui la Rai metterà  in onda la fiction su Riace e Lucano a novembre girata tempo fa e bloccata per via dei problemi giudiziari dell’ex sindaco della cittadina della Locride,  se dovesse essere confermata,  è una buona notizia. Si può non essere d’accordo con Mimmo Lucano e con il suo stile amministrativo, ma la censura non fa parte della mia cultura politica. Oltretutto se lo sceneggiato dovesse proiettare una immagine accogliente della Calabria perche no?” “Detto questo rimangono tutte le mie perplessità sulla pericolante gestione da parte del  ministero degli interni della vicenda migranti. Dire che è improvvisata  e poco professionale è un eufemismo.

La Calabria viene discriminata in tutti i modi dal governo centrale, che poi pretende che i calabresi  gestiscano  la questione immigrati praticamente da soli e impone loro tramite le prefetture  che li ospitino in località con appeal turistico, una delle pochissime risorse economiche  di queste zone ! Un capolavoro gestionale e politico davvero mirabile probabilmente finalizzato a incrementare i consensi di Salvini !”Lo ha dichiarato Klaus Davi consigliere comunale di  San Luca.

SERVIZIO DI NICODEMO BARILLARO

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.