SERIE D | IL ROCCELLA A CACCIA DI TALENTI SURACI E CORROZZA NEL MIRINO

180
Galati e Curtale impegnati a completare l’organico
Dalla terza serie svizzera è arrivato l’esterno Alessandro Forte Avviate diverse trattative con Reggina e Crotone

Anche se entro il prossimo 25 agosto è previsto l’arrivo, tra giovani fuoriquota (classe 2000 e 2001) e “over”, di almeno una dozzina di nuovi giocatori, al “Muscolo” il riconfermato tecnico, Franco Galati, ha dato il via, nel fine settimana scorso, alla prima fase della preparazione precampionato. Circa venti e in particolare giovani fuoriquota (il veterano del gruppo è il 32enne ma ancora integre affidabile difensore amaranto, Andrea Coluccio) gli atleti che hanno cominciato a sudare.

Si tratta dei centrocampisti Cappellini, Pietanesi, Vincenzo Commisso, Riitano e Arkapan, dei portieri Aldo Commisso, Marone e Cuomo, dei difensori Coluccio, Proto, Bilotta e Intravaia e degli attaccanti Mendy, Lupo e Cornia. In queste ultime ore, inoltre, a sposare il progetto Roccella Calcio, del neo presidente amaranto, Romeo Bruno, è stato pure l’esterno destro alto, nato in Svizzera a gennaio del 2000, Alessandro Forte, con alle spalle già, nonostante la giovane età, una dozzina di gare nel campionato elvetico di terza serie. Ma non è tutto. Dopo, infatti, il “via libera” dato dal trainer Galati e il fondamentale e prezioso lavoro svolto dietro le quinte dal riconfermato ds amaranto, Francesco Curtale, il team ionico, con la ferma intenzione di mettere le mani su due giovani talenti locali, potrebbe a breve mettere a segno due sensazionali colpi di mercato: i roccellesi “doc” Francesco Suraci, centrocampista del 2001 di proprietà della Reggina e l’attaccante, classe 2000, Alessandro Carrozza, il cui cartellino è di proprietà del Sassuolo. È chiaro che l’eventuale arrivo di Suraci e Carrozza alzerebbe di molto il tasso tecnico e qualitativo del team e consentirebbe agli sportivi locali e del comprensorio di vedere dal vivo due veri talenti, rigorosamente roccellesi.

Le attenzioni, inoltre, di Galati e Curtale, sono pure rivolte su un difensore centrale, ex Lanciano e Agnonese, su 2 giovani (un difensore e un centrocampista) del Crotone, su un giovane difensore centrale della Reggina, su un esterno alto, ex Giugliano e su un giovane tedesco che l’anno scorso ha giocato nella terza serie inglese.

I vertici, infine, del Roccella hanno salutato con gioia e soddisfazione la decisione, in materia sportiva e calcistica territoriale, assunta dal governo nazionale nell’ultimo Dpcm che, appunto, stabilisce la presenza del pubblico negli stadi fino ad un massimo di mille spettatori all’aperto. Ciò, quindi, consentirà alla società di alzare ancora di più l’asticella in fatto di sottoscrizione di nuovi abbonamenti per la prossima stagione. Il numero, comunque, di tessere già vendute dal solito e appassionato, seppur ristretto, gruppo di dirigenti ionici è già abbastanza alto tant’è che ha consentito alla compagine amaranto di affrontare e risolvere diverse e urgenti situazioni economiche.

ANTONELLO LUPIS (GAZZETTA DEL SUD)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.