TRAGEDIA AL PORTO DI GIOIA TAURO, MUORE OPERAIO SCHIACCIATO DA UN AUTOBUS

223

Si tratta di un lavoratore di una ditta esterna al Porto, la Uil Trasporti ha proclamato lo sciopero generale

Tragedia al Porto di Gioia Tauro dove un lavoratore è deceduto a causa di un’incidente nell’area manutenzione mezzi. L’uomo, D.Z. di 28 anni che lavorava per una ditta esterna, sarebbe rimasto schiacciato durante la riparazione di un bus utilizzato per il trasporto dei lavoratori. Sul posto le forze dell’ordine ed i medici, i quali hanno constatato il decesso dell’uomo.

 

 

Incidente morta al Porto di Gioia Tauro, l’Uiltrasporti proclama lo sciopero
Uiltrasporti, alla luce dell’evento occorso presso la Medcenter Container Terminal, “dove siamo a registrare una tragedia che investe una famiglia intera — a cui va tutto il nostro cordoglio e il nostro concreto sostegno — e un luogo di lavoro dove un accadimenti negativo come questo non si sarebbe mai dovuto verificare. Il Porto è una grande famiglia composta da colori e divise diverse, ma che con la stessa e grande dignità sono stati e sono i promotori di una sana economia. Come O.S. ci facciamo promotori di qualsiasi azione volta ad impedire che questi incidenti si possano ripetere, pertanto con la presente si proclama lo sciopero per tutte le aziende dell’area Porto di Gioia Tauro con la seguente modalità : 2 ore ogni fine turno per la giornata del 20 agosto”.

VICINANZA SANTELLI ALLA FAMIGLIA DELL’OPERAIO MORTO NEL PORTO DI GIOIA TAURO

 

Sono profondamente dispiaciuta per il drammatico incidente di questa mattina nell’area portuale di Gioia Tauro, che ha portato all’improvvisa scomparsa di un giovanissimo operaio, impegnato nel suo quotidiano lavoro.

Una tragedia che va ad allungare il lungo, silenzioso elenco delle morti bianche e ripropone ancora una volta il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro.

Alla famiglia tutta la mia vicinanza.

Così Jole Santelli, presidente della Regione Calabria.

OPERAIO MORTO A GIOIA TAURO, BRUNO BOSSIO (PD): “SERVONO NUOVI STRUMENTI PER SICUREZZA SUL LAVORO. PARLAMENTO APPROVI COMMISSIONE DI INCHIESTA”

“La morte violenta di un giovane operaio, impegnato nel proprio lavoro nell’area portuale di Gioia Tauro, ripropone drammaticamente la questione della sicurezza sui luoghi di lavoro”. Ad affermarlo è la parlamentare del PD, Enza Bruno Bossio, che aggiunge: “Alla famiglia e ai colleghi tutti va la mia vicinanza e un pensiero di profondo cordoglio. Ogni morte bianca porta con sé un carico di sconforto in più. Solidarietà e vicinanza alle maestranze del porto, che hanno indetto due ore di sciopero. Vigilare sulle condizioni di sicurezza – prosegue la deputata – soprattutto in un grande scalo come Gioia Tauro, è condizione essenziale e irrinunciabile. Il Governo e lo stesso Parlamento non possono più omettere di affrontare il dramma delle morti bianche. Giace dal 2018 una mia proposta di legge per la istituzione di una commissione d’inchiesta sulla sicurezza e la tutela della salute nei luoghi di lavoro. È ora – conclude- che in sede referente si esamini e si decida per la approvazione. Non è possibile che si ritardi ancora nella calendarizzazione nel mentre si allunga il tragico elenco di lavoratori che nell’esercizio del proprio lavoro subiscono infortuni o perdono la vita. In Italia servono con urgenza nuovi e più efficaci strumenti di contrasto e prevenzione”.
Enza Bruno Bossio
Deputata PD

 

SERVIZIO DI GIUSEPPE MAZZAFERRO

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.