Dom. Mag 16th, 2021

Un operaio meccanico, dipendente di una ditta di manutenzione, è morto stamani a Gioia Tauro, nell’area interna ai terminal  container.

Il lavoratore deceduto prestava attività alle dipendenze di una ditta che era impegnata alla riparazione di un pullman in utilizzo ai portuali dello scalo calabrese e, durante una fatale manovra, è rimasto schiacciato da un pullman che non si è accorto della sua presenza, passando sul malcapitato, con dinamiche  ancora da accertare.

La nostra Confederazione esprime dolore e cordoglio alla famiglia del lavoratore e si stringe attorno all’intero comprensorio  gioiese.   

Ciò che mortifica,  indigna ed appare di una gravità inaudita ed inaccettabile, è il dover registrare ancora casi di  morti sul lavoro, vittime di un assurdo epilogo di una vita spesa  al servizio della  propria comunità.

Come UGL Calabria, diciamo: “Basta morti bianche, si lavora per vivere e non per morire!”

                                                                                                        Ornella Cuzzupi

      Segretario UGL Calabria

Reggio Calabria, 19/8/2020

 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.