ECCELLENZA | IL SERSALE FIRMA L’IMPRESA, VIGOR DA RIVEDERE, IL LOCRI FA IL COLPACCIO

155
Marasco: «Torneo difficile e non scontato, il format ingolfa il calendario, tante le incognite»
«Le porte chiuse hanno certamente inciso Sostanzialmente il fattore campo così viene meno»

Prima giornata e prime sorprese nel torneo di Eccellenza che ha regalato 19 reti e quattro vittorie esterne nelle partite disputate, due i pareggi ed una sfida non disputata.

Le vittorie interne: partiamo proprio dalla sorpresa e dai complimenti al Sersale che nonostante la rivoluzione in campo ed in panchina, riallaccia il filo con il gol e lo spettacolo a rimetterci le penne al “Ferrarizzi” è la Vigor Lamezia che parte con i favori del pronostico ma torna a casa con un sonoro 4-1 che, ovviamente alla prima giornata, non fa scattare l’allarme ma indica come i biancoverdi debbano lavorare su amalgama e approccio. Chi conferma quanto di buono si è detto alla vigilia è il Sambiase che trova subito i gol di Lazzarini, tra i protagonisti della promozione del San Luca, andando a liquidare un quotato Soriano.

I pareggi: il cosentino era interessato da due incroci. Il ritorno in categoria del Belvedere che ha disputato il derby con la Paolana e la sfida tra Morrone e Scalea. La prima partita è terminata con il segno X a conferma del ritardo di entrambe le squadre, ma viste le guide in panchina si potrà solo crescere.

Le vittorie esterne: ancora un sorriso per la ReggioMediterranea che ha ragione del Boca Nuova Melito in questo derby d’esordio. Soprattutto il secondo tempo ha dato buone indicazione a mister Misiti. Da favola l’esordio in categoria della Stilese che grazie al suo uomo più rappresentativo, Martinez, ottiene tre punti contro un avversario militante da tanti anni in Eccellenza. Va peggio alla Bovalinese dell’esordiente Iervasi che nonostante una prova di grande corsa ne prende tre dall’Isola CR. Il Locri invece brinda al “Baffa” di Cotronei in un revival a campi invertiti della prima giornata dello scorso anno, mettendo in mostra un buon potenziale da affinare.

Manca all’appello Corigliano-Palmese, una sorta di “derby tra retrocesse” che ha visto non presentarsi i cosentini, i quali però stando a quanto dichiarato da Nucaro in serata ai microfoni di Stadioradio, già dalla prossima settimana saranno in campo con una squadra competitiva.

Sulla giornata di oggi siamo andati a sentire il parere di Francesco Marasco ex tecnico del Filogaso.

Mister la sfida di Sersale dimostra che davvero tutto è possibile?

«Non solo dimostra questo, ma dimostra che l’Eccellenza è davvero un campionato difficile e la Vigor Lamezia, che resta favorita, non credo che ammazzerà il campionato che, complice la lunga durata e le tante contendenti, risulterà più difficile».

Quattro successi esterni sono tanta roba. Hanno inciso le porte chiuse?

«Penso proprio di sì. Sostanzialmente il fattore campo viene meno. Il pubblico, specie in certe piazze è davvero il dodicesimo uomo in campo, inoltre la presenza di tanti sintetici può fare la differenza».

Con il format a 18 squadre ed anche la Coppa Italia ci dovremo aspettare quali sorprese?

«Questo format che ingolfa il calendario può portare tante sorprese. Aggiungiamo che in alcuni contesti dove le rose sono meno lunghe la situazione sarà più complicata. Sarà dura per tutti e conterà tantissimo la parte psicologica. Questo cambiamento non sarà semplice da assorbire».

Diciannove gol. Un solo rigore

Sono state quattro le vittorie in trasferta messe a segno in questa prima giornata di campionato. Lo scorso anno la casella di vittorie in trasferta al primo turno segnò un malinconico zero, ma quest’anno le “porte chiuse” hanno inevitabilmente avuto delle conseguenze in termini di blitz esterni.

Ventiquattro i gol messi a segno lo scorso anno, diciannove oggi e come lo scorso anno nessuna marcatura multipla!

Sempre in tema di similitudini. Per la Morrone lo scorso anno ci fu un pareggio all’esordio per 1-1; mentre Cotronei e Locri si sono affrontate a campi invertiti ed il risultato ha nuovamente sorriso agli amaranto con due reti di scarto e come lo scorso anno Zampaglione entra nel tabellino marcatori.

Nella giornata numero 1 è stato concesso solo un rigore, ma da tre punti ed in una sfida pesante come il derby tra Boca Nuova Melito e la Reggiomediterranea con il successo degli ospiti.

FONTE GAZZETTA DEL SUD

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.