SICLARI: IL GOVERNO DICA COME INTENDE DISTRIBUIRE LE RISORSE TRA NORD E SUD ED IL RECOVERY FUND. DEPOSITATA INTERROGAZIONE.

80

«Come più volte sostenuto la c.d. questione meridionale ha natura eminentemente politica ed il divario tra il Nord ed il Sud del Paese si è acuito con oltre cinquant’anni di scelte che non hanno puntato agli investimenti nel mezzogiorno e per decenni hanno dirottato le risorse verso le regioni più progredite a scapito di quelle meridionali più arretrate, come più volte denunciato. L’utilizzo del recovery fund e di tutte le altre risorse comunitarie deve essere utilizzato per un piano straordinario di investimenti al Sud che serve per rilanciare l’intero sistema Paese. Il metodo di ripartizione dei fondi usato finora, basato sulla spesa storica, ha limitato e costantemente ridotto le risorse per il Sud. Lo Svimez ha stimato che circa 60 miliardi non siano stati utilizzati al Sud per essere impiegati nelle regioni più ricche del Paese. Non si tratta di fare la guerra tra le aree geografiche del Paese, si tratta di prendere atto che il Sud è una risorsa necessaria per l’Italia che non viene sfruttata nel suo potenziale. La priorità, in politica economica, deve essere il rilancio del Sud attraverso la sua infrastrutturazione e quindi lo sviluppo dei settori strategici quali il turismo, la produzione agroalimentare e l’artigianato che finora sono stati esclusi dai circuiti internazionali per assoluta carenza di servizi e di condizioni di trasporto e logistica. Chiedo al Governo di rispondere ad una mia interrogazione specifica per capire come intende distribuire le risorse tra Nord e Sud, come intende utilizzare i fondi del recovery e le altre risorse comunitarie e se intende usare le risorse per colmare il divario Nord-Sud e restituire al Mezzogiorno le risorse finora dirottate su altri territori», ha così concluso il senatore azzurro Marco Siclari.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.