BENESTARE (RC) : IL COVID NON FERMA L’EDIZIONE DEL 2020 DEI ” CATOJA IN FESTA “

189

L’ edizione del 2020 dei ” Catoja in festa ” si è tenuta in forma ridotta e nel rispetto delle misure di sicurezza ma non ha fermato il percorso cominciato 11 anni fa. L’ idea vincente della poetessa benestarese Renata Ceravolo ha continuato a lasciare il segno nel panorama delle tradizioni calabresi.
” Catoja in festa” è diventato un appuntamento fisso per tutti i paesi limitrofi ” ha detto ai microfoni Massimo Diano musicista del famoso gruppo popolare ” I Dipende di te”.

 

Nonostante le restrizioni in tempo di pandemia Benestare non ha interrotto la manifestazione artistica e culturale giunta alla sua undicesima edizione. Ogni anno la prima domenica del mese di ottobre si festeggia la Madonna del SS. Rosario e da 11 anni alla manifestazione religiosa si associa quella legata ai Catoja, antichi bassi nelle case di gesso un tempo adibiti a dimora degli animali o per custodire attrezzi di lavoro. Non ci sarà la processione ma la Santa Messa di domenica sarà celebrata nel rispetto delle normative COVID 19 annuncia Don Rigobert Elangui .
L’ atteso rito dell’ incoronazione di sabato ha portato comunque in paese centinaia di pellegrini i quali hanno potuto assistere al tradizionale evento attraverso schermi giganti dislocati in vari punti del centro storico per evitare assembramenti. La diretta streaming curata da Carmine Garreffa Alina Olariu ha permesso a chi vive lontano dalla Calabria di seguire gli eventi religiosi. Davide Condello e TELEBRUZZANO canale 117.
” Non si è fermata neppure la festa civile, dice il sindaco di Benestare Domenico Mantegna
” L’ unione fa la forza. Ci abbiamo creduto e ci siamo riusciti a dare vita all’ undicesima edizione del tradizionale evento popolare “Catoja in Festa”, ideato dalla scrittrice benestarese Renata Renata Ceravolo.
L ’appuntamento promosso ed organizzato dall’amministrazione comunale di Benestare è riuscito a non interrompere un cammino nato per caso undici anni fa ed oggi punto di riferimento per la provincia di Reggio Calabria”
I Catoja in festa hanno aperto i battenti il venerdì ma quest’ anno solo pochi ed espositivi a differenza degli oltre settanta Catoja, punti di ristoro degli anni scorsi.
Tre giorni di convegni, musica e intrattenimento.
La ” tre giorni” è stata aperta dal ” Cammino basiliano” e dal ritmo trascinante della tarantella.
” Ringrazio ancora il Presidente Lupia Carmine del “Camino basiliano” per aver fatto ulteriormente innamorare i presenti parlando con passione e competenza della nostra Calabria, dichiara inoltre il sindaco Mantega, Arturo Rocca grande conoscitore dei luoghi e grazie per la presenza in rappresentanza della Regione Calabria all’on. Giacomo Crinò”.
Al tavolo dei lavori in una delle vie del paese di gesso anche il sindaco di Bovalino Vincenzo Maesano
” Non ci sono stati i nostri 90 Catoja, con le loro luci e il loro tradizionale percorso tra le case di gesso del centro storico ribadisce anche ai microfoni il primo cittadino di Benestsre. I vecchi Catoja non si possono conciliare con le restrizioni, distanziamenti, mascherine e contingentamenti ma è continuata la storia, l’ identità, i suoni, la storia, i sorrisi.
E’ stata una festa ridimensionata ma Benestare ha resistito “.

Rossella Garreffa

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.