CORONAVIRUS, ECCO LA BOZZA DEL NUOVO DPCM DEL 24 OTTOBRE: IL PDF STA SCATENANDO FEROCI POLEMICHE, NEANCHE I VIROLOGI SONO D’ACCORDO

300

Coronavirus, il file .pdf con la bozza del nuovo Dpcm scatena feroci polemiche: neanche gli esperti sono d’accordo alle misure previste dal Governo

 

Le nuove misure anti-Covid entreranno in vigore dal 25 ottobre, ovvero da domani. E’ quanto prevede la bozza – provvisoria – del Dpcm che il governo si accinge a varare in queste ore. Le nuove misure restrittive contenute nella bozza del Dpcm che il governo si accinge a varare potrebbero restare in vigore almeno fino al 30 novembre. E’ questa, spiegano fonti di maggioranza, l’ipotesi sul tavolo dell’esecutivo in queste ore.

A decorrere dal 26 ottobre 2020, le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono sospese la domenica e i giorni festivi; negli altri giorni sono consentite dalle ore 5 fino alle 18“. E’ quanto prevede la bozza del Dpcm, in via di definizione, a cui sta lavorando il governo. E’ previsto che “il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi; dopo le ore 18,00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico“. Ancora, “resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti; resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 24,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze“.

Restano comunque sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso. Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose“. E’ quanto si legge nella bozza del DPCM allo studio del governo.

 

Sospensione delle procedure concorsuali pubbliche e private, ad esclusione dei casi in cui venga effettuata la valutazione dei candidati esclusivamente su basi curriculari e/o in maniera telematica. Lo prevede una bozza di Dpcm mentre il Governo si sta confrontando con gli enti locali. Il testo non è definitivo, potrebbero ancora esserci modifiche sostanziali.Potranno essere banditi “concorsi per il personale sanitario e di quelli per il personale della protezione civile, ferma restando l’osservanza delle disposizioni di cui alla direttiva del Ministro per la pubblica amministrazione n. 1 del 25 febbraio 2020 e ulteriori aggiornamenti“.Sono fatte salve, infine, “le procedure in corso e quelle per le quali esistono specifici protocolli organizzativi validati dal Comitato tecnico scientifico“: sarebbe quindi possibile proseguire il concorso della scuola al centro di diverse polemiche.

Coronavirus, feroci polemiche sul nuovo Dpcm: da Bassetti e Crisanti parole durissime, neanche gli esperti sono d’accordo

Vediamo che succede e se questa bozza sarà poi confermata. Se così dovesse essere ne prenderemo atto. La mia idea, che avevo anche esposto, era quella di proteggere le categorie più deboli che affollano i nostri ospedali, le persone fragili, gli ultra settantenni. Ma qualcuno avrà pensato di agire meglio così. Chiaro che mi riferisca alla politica, chiaro che si prenderanno loro le responsabilitàSono decisioni che spettano alla politica. Ma di ogni scelta bisogna valutare benefici e conseguenze. Se ci sarà qualcuno che deciderà di prendere una misura così grave se ne assumerà evidentemente le responsabilità. Chiudere ristoranti alle 18 significherebbe uccidere una categoria. Non penso nemmeno si risolverebbe nulla“. Così Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova e componente della task force Covid-19 della Liguria, commenta all’Adnkronos Salute la bozza del nuovo Dpcm. Per Bassetti, intanto, “bisognerebbe vedere i risultati delle misure introdotte da qualche giorno. Capire se porteranno o meno a una riduzione. Il passo successivo, comunque, dovrebbe essere quello di mettere in sicurezza, con misure calibrate, le persone più fragili, gli anziani e le persone con malattie pregresse“, conclude.

Sono tutte misure che vanno nella direzione di diminuire i contatti interpersonali. Il vero problema è che in questi mesi non sono mai state attivate misure per diminuirli. Niente o quasi è stato fatto”. Lo dice all’Adnkronos il virologo Andrea Crisanti, commentando la bozza di Dpcm allo studio del governo.

16.06 di oggi: telefonata di Conte per preannunciare (non condividere o discutere) l’ennesimo Dpcm con cambiamenti: limiti e chiusure. Bisogna tutelare i soggetti più fragili, anziani e malati, senza richiudere in casa 60 milioni di italiani. Servono subito tamponi a domicilio, assunzioni di medici e infermieri, più autobus e metropolitane, cure a casa per i malati meno gravi. Servono soldi, veri e subito, sui conti correnti di chi sarà danneggiato da nuove limitazioni o chiusure“. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini. “Prendersela con palestre e piscine, bar e ristoranti, cinema e teatri, non serve a niente. Ma cosa significa ‘raccomandare’ alla gente di non uscire e non spostarsi? Si può o non si può? Proteggere dal virus i più deboli, senza massacrare tutti gli italiani. Questo si deve fare, dopo sei mesi persi in chiacchiere, monopattini e banchi con le rotelle. Noi vogliamo un’Italia sicura, sana, laboriosa e libera“, aggiunge.

Se bar e ristoranti non rispettano le distanze,vanno chiusi. Se le rispettano non creano assembramenti e limitarne la chiusura alle 18 distruuge una categoria senza vantaggi per la comunità . Chiudere significa ammettere di non saper controllare“. Lo scrive su Twitter Bruno Vespa mentre la bozza del Dpcm va verso la chiusura di bar e ristoranti dalle 18, di palestre, cinema e teatri. “L’ingresso a cinema e teatri non procura assembramenti. Se si uscisse divisi per file come in aereo si lascerebbe respirare il pubblico senza uccidere categorie già massacrate dal lockdown“, aggiunge Vespa.

strettoweb

CLICCA QUI PER SCARICARE LA BOZZA DEL NUOVO DPCM DEL 24 OTTOBRE

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.