5 Dicembre 2020

Trasferta felice per il Locri, che batte il Gallico Catona e si aggiudica tre punti preziosissimi. Primo tempo che finisce in parità, al termine di 45 minuti ricchi di occasioni. Al primo minuto sono i padroni di casa che vanno vicini al vantaggio, ma Zampaglione para sicuro. Il Locri spinge bene sulle fasce con Zarich e Ciccone e crea pericoli per la difesa di casa. Al 15′ gli amaranto trovano il vantaggio con Aquino: calcio d’angolo di Dodaro ed Aquino svetta più in alto di tutti ed insacca. Mister Giovinazzo cambia qualcosa tatticamente ed il Locri ne soffre. Al 32′ arriva così il pareggio meritato dei padroni di casa: punizione di Crucitti, palla respinta dalla difesa ospite e Gioia, appostato dal limite, insacca con un bolide rasoterra. Al 44′ gli ospiti hanno la palla del raddoppio. L’arbitro assegna un calcio di rigore dubbio. Zampaglione dal dischetto tenta il cucchiaio, ma la palla si stampa sulla traversa. Il pallone ritorna in campo e lo stesso Zampaglione insacca, ma l’arbitro annulla.

Nel secondo tempo mister Caridi ridisegna la squadra: fuori Gueye e dentro Catania. Il Locri ha in mano il pallino del gioco, ma i suoi attacchi vengono ben controllati dalla difesa di casa. Gli ospiti, seppur confusamente, cercano di imbastire qualche azione d’attacco, ma pochi sono i pericoli per il portiere di casa. Al 32′ su calcio d’angolo Siracusa sbaglia da pochi passi. Al 40 arriva però la rete del raddoppio per gli ospiti con Catania, lesto a mettere in rete su passaggio di Ciccone. Gli arrembanti minuti finali vedono gli amaranto difendersi con ordine fino al triplice fischio finale.

Nelle altre partite Scalea fermato sul pari a Sersale, la Reggiomediterranea torna da Cotronei con un punto; la Vigor prevale su un’indomita Stilese, Palmese sconfitta a domicilio dalla Paolana.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA QUINTA GIORNATA

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.