IL DRAMMA DEL CORONAVIRUS E LE SPERANZE DEL RECOVERY FUND

119

IL TERRITORIO REAGISCA UNITO

 

SINDACI, ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA, DEL VOLONTARIATO,  E  PRIVATI CITTADINI INSIEME

PER UNA PROPOSTA CONDIVISA

 

Da diversi mesi è stato avviato un lavoro di collaborazione tra alcuni Sindaci, delegati dall’Assemblea dell’Associazione dei Comuni, ed un nucleo di esperti creato dal Corsecom, finalizzato a scegliere ed elaborare proposte condivise da portare al vaglio del Comitato esecutivo dei Sindaci. In tale contesto si sono svolti diversi incontri ai quali hanno via via partecipato tecnici e professionisti dei più diversi settori, docenti universitari, uomini e donne della scuola, sindacalisti.

Gli argomenti trattati, che ancora sono in fase di elaborazione, spaziano dalla sanità alle infrastrutture materiali e immateriali, dalla scuola all’ambiente, dal rafforzamento della pubblica amministrazione locale con uno straordinario reclutamento di forze giovani e competenti ed una consistente immissione di tecnologie digitali capaci di velocizzare sia i processi all’interno sia il dialogo con l’esterno. Per alcune di queste problematiche sono già pronte specifiche e dettagliate idee progettuali. I lavori si sono svolti nella piena consapevolezza da parte di tutti che le scelte finali spetteranno alle Istituzioni che le inseriranno nel quadro degli strumenti disponibili nell’osservanza tecnica e giuridica delle regole dettate dal Recovry stesso.

I tavoli hanno avuto ben chiara l’importanza, la complessità, la necessità delle competenze tecniche che devono essere poste alla base di queste iniziative, da adottare entro tempi che si vanno facendo di giorno in giorno sempre più stretti.

Si sente dunque forte la necessità di accelerare il ritmo per trovarsi pronti al momento delle scelte definitive.

Il Corsecom garantisce che le diverse organizzazioni che lo compongono sono attivamente impegnate nel lavoro che si sta svolgendo.

Un plauso va rivolto ai Club Service del territorio che da qualche mese hanno deciso di coordinarsi per poter dare un incisivo sostegno ai Sindaci nel Progetto Recovery Fund; essi si stanno organizzando all’interno dei rispettivi Club al fine di informare e coinvolgere i propri aderenti ad una partecipazione attiva, facilitati anche dal fatto che al loro interno sono presenti professionisti di alto valore tecnico.

Questa ampia e attiva partecipazione di tante figure singole e associate che ben conoscono le problematiche, costituisce un contributo serio e fattivo atto a rafforzare il lavoro a rete fra Istituzioni e privati cittadini. L’appello è quello di non farsi scoraggiare dal tremewndo momento che stiamo viovendo. Il mondo è di fronte ad un nuovo tremendo attacco del Covid-19. L’Italia intera ne è drammaticamente scossa. Anche la Calabria, e la Locride in particolare, sono duramente colpite. S’impone dunque, proprio per questo in   ciascuno di noi, la necessità di reagire insieme, compiendo uno sforzo straordinario che metta in campo il massimo possibile di energia positiva e costruttiva, solidarizzando, sentendoci veramente l’uno accanto all’altro, responsabili e protagonisti, accantonando particolarismi e stupidi egoismi. Questa necessaria azione, pur concentrata sul difficile presente, deve guardare anche al futuro. Bisogna farlo anche  ragionando sulla storica opportunità che ci possono offrire i fondi messi a disposizione dall’Unione Europea con il Recovery fund.

 

 

La Segreteria del Corsecom

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.