Ven. Mag 7th, 2021

Il candidato del centrosinistra guadagna 7mila voti rispetto al primo turno. Per Minicuci 1.400 preferenze in meno. Partono i festeggiamenti nel quartier generale

Ora è ufficiale: Giuseppe Falcomatà sarà il sindaco di Reggio Calabria anche per i prossimi cinque anni. E il suo primo commento, a risultato acquisito, è per il leader nazionale della Lega, che puntava molto sulla vittoria in riva allo Stretto e aveva scelto il candidato del centrodestra: «Salvini, passa p’a casa». Il primo cittadino uscente, espressione del centrosinistra, a spoglio ultimato, ottiene il 58,33% dei voti contro il 41,67 del competitor Antonino Minicuci, candidato sindaco indicato dalla Lega a capo di una coalizione che comprende anche Forza Italia e Fratelli d’Italia e altre liste civiche.

 

Nel quartier generale di Falcomatà, la cui candidatura è stata sostenuta da 11 liste, oltre a quella del Pd, da tempo sono iniziati i festeggiamenti. Al primo turno Falcomatà era stato il più votato con il 37,17% mentre Minicuci si era fermato al 33,69%.
I numeri del ballottaggio mostrano una netta crescita di Falcomatà, che passa da 35mila voti a oltre 42.500. Minicuci, invece, perde 1.400 voti tra il primo e il secondo turno, passando da 31.820 voti a 30.415. E il suo comitato popolare commenta senza troppi fronzoli la netta sconfitta.

 

«IL MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE» «Qualcuno voleva provare a mettere bandierine nella nostra città. Noi non lo abbiamo permesso e allora con simpatia e con il sorriso diciamo… “Salvini passa p’a casa”…». Così il riconfermato sindaco di Reggio Calabria dopo essersi affacciato dalla sede del Comitato davanti alla folla di suoi sostenitori che lo acclamavano. Il sindaco ha spiegato che «il meglio deve ancora venire. Si può fare ancora molto per Reggio Calabria, abbiamo attraversato l’inferno in questi sei anni».
«Questa è la vittoria della città, è la vittoria dei reggini – ha detto il sindaco –. La città si è protetta e noi abbiamo provato a difenderla in tutti i modi. È stata una campagna elettorale lunga, difficile, travagliata per tutti i motivi che voi conoscete. In questa campagna elettorale noi abbiamo sentito due cose, tanta fiducia e tanto affetto da parte dei cittadini ma abbiamo anche sentito una forte domanda di cambiamento nella continuità. Ed è questo quello che vogliamo fare da domani, da domani cambieranno tante cose, vogliamo chiamare a raccolta tutti i reggini di buona volontà perché davvero oggi ci sono le condizioni per costruire un futuro migliore tutti insieme. Io chiamo a raccolta tutta la città, la campagna elettorale è conclusa, adesso le sfide del domani le dobbiamo raccogliere e le dobbiamo combattere tutti insieme e quindi la città deve continuare a essere unita».

GRAZIANO: «LA BUONA AMMINISTRAZIONE PAGA SEMPRE» «La buona amministrazione paga sempre. Buon lavoro a Giuseppe Falcomatà che gli elettori reggini hanno confermato alla guida della città e che adesso potrà continuare quel percorso amministrativo di rilancio e riscatto avviato nel primo mandato insieme al Pd che era e resta punto fermo della coalizione». Lo dichiara il commissario regionale del Partito Democratico della Calabria Stefano Graziano.

CORRIERE DELLA CALABRIA

SERVIZIO DI LUIGI PALAMARA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.