ROCCELLA: SBARCANO IN 100 A BORDO DI UNA BARCA A VELA

264

Cento immigrati sono stati intercettati da una motovedetta della GDF a bordo di una barca a vela lunga 20 metri battente bandiera italiana. L’imbarcazione è stata scortata per parecchie ore dai Finanzieri fino all’arrivo alle 8.30 al Porto delle Grazie di Roccella Jonica. Gli immigtati sono di nazionalità iraniana, irachena e siriana, tra loro secondo le prime indiscrezioni sarebbero già stati individuati i tre scafisti, due uomini ed una donna. Dopo lo sbarco il grande lavoro sanitario della Croce Rossa Comitato riviera dei Gelsomini guidato dalla dottoressa Pastore e dagli uomini del 118 di Caulonia.  Il sindaco di Roccella Vittorio Zito ha vietato con ordinanza l’utilizzo della struttura dell’ex ospedaletto gestito dalla Protezione Civile perché in assenza di bagni adeguati, nonostante le rassicurazioni della Prefettura di Rc,  le strutture modulari non sono mai arrivate a destinazione.  Il Comune di Roccella meritoriamente aveva segnalato più volte la carenza,  e nonostante le tante rassicurazioni, nessuno dal Palazzo del Governo aveva provveduto per tempo. La situazione, dopo il braccio di ferro,  si è sbloccata stamattina , grazie all’intervento anche del dirigente della Polizia di Stato del Commissariato di Siderno il Dott.re Cannarella, che dopo una serie di telefonate è riuscito a far consegnare al comune i tanto attesi moduli bagno. Situazione simile era avvenuta a Reggio qualche mese fa , quando il sindaco bloccò sul molo gli immigrati con un’ordinanza nell’attesa che fosse ottemperato a quanto richiesto. GM direzione@telemia.it

SERVIZIO DI GIUSEPPE MAZZAFERRO

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.