SERIE D | IL SAN LUCA VINCE IN RIMONTA, IL ROCCELLA KO A LICATA

149

Nella seconda giornata del campionato di Serie D Girone I, il San Luca al debutto casalingo, vince in rimonta da 0-2 a 3-2 sull’ Gelbison.  La Gelbison parte bene e al nono è pericolosa con Tedesco, che da buona posizione non inquadra la porta calabrese. Un minuto è D’Orsi, per gli ospiti, a cercare gloria in avanti senza cambiare però il parziale. I cilentani tengono testa ai padroni di casa rendendosi spesso pericolosi nella trequarti avversaria. Al 26′ i rossoblù restano in 10, tra le proteste, per il rosso inflitto a Coulibaly, ammonito in precedenza al sesto di gioco. Poco dopo la mezzora, sotto di un uomo, la Gelbison passa con D’Orsi, difensore in versione bomber, che mette in rete una punizione di Uliano. Nemmeno il tempo di reagire che il San Luca , al 33′, becca la seconda rete targata Uliano, che realizza direttamente da calcio d’angolo. Cozza, nel finale di prima frazione, inserisce forze fresche nella speranza di riparire il match. Nella seconda frazione entra in campo più rabbioso, rispetto ai primi 45 minuti di gioco. Al nono i padroni di casa accorciano le distanze con Bargas, bravo a despositare la palla infondo al sacco dove D’Agostino non può arrivare. Il pari del San Luca arriva inesorabile al 12′ ancora per mano di Bargas, che ristabilisce l’equilibrio di inizio gara marcando la rete del 2-2. Una Gelbison sotto di un uomo rifiata concendendo qualche occasione ai calabresi di portarsi addirittura in vantaggio. Per i rossoblù la reazione è affidata a Maiorano, che prova al 23′ a scaldare i guantoni a Callejo, estremo difensore dei giallorossi. Il portiere dei padroni di casa al 26′ stecca in uscita concendendo una potenziale occasione da rete ai cilentani che non riescono a finalizzare nel migliore dei modi. Nel finale, dopo una fase equilibrata, il San Luca passa, al 43′, con Bargas. La partita termina cosi 3-2.

Secondo ko di fila per il Roccella che dopo quella casalinga a Paternò perde anche a Licata. Il Roccella di mister Galati, incassa la seconda sconfitta consecutiva ad opera del Licata. Per gli amaranto, al Dino Liotta arriva un altro 2-0, che li vede in fondo alla classifica con zero punti. Trasferta proibitiva e lo si sapeva, con un Roccella che ha cercato di contenere gli attacchi della compagine siciliana. Licata che stranamente non ha brillato sulle corsie esterne, ma è riuscita comunque a imporre la sua qualità tecnica, rappresentata dai singoli. Tra questi, Antonio Cannavò, autore dei due goal vittoria, arrivati entrambi uno per tempo dal dischetto. In questo momento il Roccella, oltre ad attendere nuovi innesti dal mercato, soffre l’assenza di diverse pedine, fondamentali per l’economia del suo gioco. Bisogna guardare avanti, mettendosi alle spalle questo ko e pensare subito al derby casalingo contro il San Luca, vittorioso quest’oggi in rimonta sul Gelbison. Le difficoltà sono evidenti in casa Roccella, ma serve obbligatoriamente reagire per dare un forte segnale soprattutto a se stessi. Unione, serenità e carattere, sono le componenti da cui Scuffia e compagni devono ripartire per superare al più presto questo difficile momento.

 

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 2° GIORNATA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.