SIDERNO: ELEZIONI, IL TEMPO STRINGE TUTTI I DUBBI DA RISOLVERE

134

La scelta del candidato di “InpiediperSiderno” e la decisione di Fuda

Elezioni amministrative, adesso si dovrà cominciare a fare sul serio. La tornata del 22 e 23 novembre si avvicina e partiti e movimenti politici sono entrati in fibrillazione. Molti accarezzavano l’idea che le elezioni sarebbero slittate alla primavera del 2021 e le grandi manovre pre-elettorali stavano andando a rilento anche se già sono state annunciate, come è noto, tre candidature ufficiali, vale a dire quella di Domenico Barranca (Siderno nel cuore), Antonio Cutugno (Insieme per Siderno) e Maria Teresa Fragomeni (Pd) , e una, quella del Partito Comunista “ufficiosa” (uno tra Antonio Sgambelluri o Alessandro Siciliano).

Se le elezioni, invece, Covid permettendo, avranno luogo il 22 e 23 novembre, i tempi cominciano a diventare stretti perché un mese prima bisogna ufficiliazzare le candidature a sindaco e le liste collegate. Fermo restando la conferma delle candidature appena citate mancano all’appello, fatte salve altre possibili novità, quella del movimento “InpiediperSiderno” e quella della ex maggioranza che faceva capo all’ex senatore ed ex sindaco Pietro Fuda.

Il movimento “InpiediperSiderno” negli ultimi giorni ha intensificato gli incontri ed ha anche allestito un “manifesto” indirizzato ai cittadini che sarà diffuso a breve, anticipando sui social alcuni slogan che serviranno da veicolo trainante alla campagna elettorale. Il leit-motiv sarà «Un’unica voce per un progetto comune. Un’unica voce per il futuro della nostra città. Adesso manca una sola voce: la tua”. Secondo le indiscrezioni, l’ultimo tassello ancora da collocare per dare il via all’inizio della campagna elettorale è la scelta del candidato a sindaco. Uno “scoglio” non facile ma che gli addetti ai lavori auspicano sarà supererà già nei prossimi giorni. Il movimento, del quale fanno parte molti giovani, si presenterà senza una connotazione politica: ne fanno anche parte o daranno il loro contributo alcuni uomini e donne già in precedenza inseriti in partiti o movimenti politici che si libereranno, però, della loro casacca per sposare l’idea di fondo del movimento. Sono vicine all’iniziativa tra gli altri Giuseppe Caruso, Pietro Sgarlato, Antonella Avellis, Antonio Commisso , Francesco Falletti, Stefano Archinà e Marcello Attisano. Secondo le indiscrezioni a parte il nominativo del candidato a sindaco, “InpiediperSiderno” dovrà anche scegliere, i candidati della lista che, a quanto è dato sapere, sarà una sola, allo scopo di renderla più “qualificata” possibile.

Per quanto riguarda, poi, la situazione della ex maggioranza guidata da Pietro Fuda, tutto rimane legato alla decisione che l’ex primo cittadino deciderà di prendere sulla sua eventuale candidatura. Ricordiamo che nei giorni scorsi il senatore ha dato la sua disponibilità a candidarsi nuovamente a primo cittadino nel corso di una affollata conferenza stampa in cui , tra l’altro, ha raccontato le sue verità sullo scioglimento del consiglio ed ha dichiarato che, in atto, per lui non esistono motivi di incandidabilità. Se Fuda decidesse di candidarsi tutta la sua ex maggioranza sarà al suo fianco. Se deciderà diversamente non è dato prevedere come andrà a finire. Ma, ormai, la decisione è questione di giorni. A meno di tre settimane dalla presentazione delle liste, non c’è più spazio per ulteriori dilazioni.

FONTE GAZZETTA DEL SUD

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.