3 Dicembre 2020

Non è servito a salvare la vita di Bettina Ceravolo la corsa in cielo dell’elicottero dell’elisoccorso dell’Ospedale Civile di Locri. Al suo atterraggio, l’anziana Signora muore all’interno della Comunità Alloggio “Le Magnolie”.
Il personale della comunità alloggio “Le Magnolia”, residenza per anziani che si trova a Bovalino in Via S. Elena ha fatto di tutto per reperire con urgenza un’ambulanza a causa dell’ improvviso malore dell’ anziana Signora, ospite da tempo del centro, di 95 anni, originaria di Benestare (Rc).

Elisabetta Ceravolo, ad inizio giornata, si era sentita male “Abbiamo cercato in ogni modo di reperire un’ambulanza tramite il 118 di Bianco la Sala Operativa di Reggio Calabria, ha dichiarato un dipendente della struttura, ma purtroppo, non ci sono stati mezzi disponibili da poterci inviare e quindi si è perso del tempo prezioso. Su consiglio della sala operativa abbiamo allertato i Carabinieri della locale Stazione di Bovalino che, con immediatezza, si sono recati subito sul posto provvedendo ad allertare il servizio di elisoccorso dell’Ospedale Civile di Locri”.
La sfortunata signora è deceduta proprio nell’istante dell’atterraggio del velivolo avvenuto all’interno del cortile adibito a parcheggio di un grande supermercato a Bovalino.

” Non si può morire così. Dichiara il sindaco di Benestare Domenico Mantegna.
Per una maledetta ambulanza che non arriva non si può morire così.
Non c’è nulla di più serio del Diritto alla Salute, qui in Calabria, ci è stato negato.
ADDIO BETTINA…. SCUSACI PER TUTTO!!!
Queste sono le conseguenze del continuo smantellamento della sanità pubblica. Domani a Roma parleremo anche di Bettina. Sempre affabile e col sorriso sulle labbra. Bettina avrebbe compiuto 96 anni. Serve chiarezza e che tutti possano assumersi le responsabilità “.

Rosella Garreffa

 

SERVIZIO DI GIUSEPPE MAZZAFERRO

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.