4 Dicembre 2020

“Sarebbe un errore, e sarebbe troppo facile, liquidare il caso Calabria come un caso locale. Esso è anche una metafora altamente emblematica dei rapporti tra lo Stato e le Regioni. Non c’è dubbio, infatti, che la sanità calabrese sia gravata da problemi enormi di dissesto finanziario e aleatorietà documentale. Non c’è però altrettanto dubbio che la strategia del commissariamento sia fallita, se dopo oltre dieci anni ci troviamo al punto in cui siamo”. Lo dichiarano in una nota congiunta Franco Bevilacqua, coordinatore regionale in Calabria, Adriano Palozzi, responsabile organizzazione, e Gaetano Quagliariello, responsabile enti locali di “Cambiamo”. “Ciò che è accaduto in queste settimane – proseguono Bevilacqua, Palozzi e Quagliariello — evidenzia non soltanto l’incapacità di intervento da parte del livello centrale ma anche la scarsa chiarezza di idee. Da parte di esponenti del governo nazionale si continua ad esempio a sostenere che il commissariamento riguarderebbe soltanto il debito, dimenticando che a portare nuovamente alla ribalta la sanità calabrese, con le dimissioni del commissario Cotticelli e tutto ciò che ne è seguito, è stata la confusa gestione del piano anti-Covid. Ora è evidente che ci si trova di fronte a una doppia emergenza: da un lato la pandemia, dall’altro la mancanza di un presidente eletto per la prematura scomparsa di Jole Santelli. In questa situazione, però, per evitare di aggiungere confusione ulteriore, è indispensabile stabilire con chiarezza le competenze dell’autorità commissariale e porre al commissariamento un limite temporale che coincida con l’insediamento della nuova giunta regionale”. “Da quel momento – concludono gli esponenti di ‘Cambiamo’ – si torni alla fisiologia: lo Stato lasci la competenza sulla sanità alla Calabria, come è normale che sia, e torni a esercitare le sue ordinarie funzioni di controllo senza continuare ad arrogarsi competenze che con ogni evidenza non è riuscito a esercitare”.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.