Mar. Mag 17th, 2022

“Per consentire al Servizio sanitario della Calabria di fronteggiare l’emergenza Covid e garantire l’assistenza dovuta ai malati cronici, c’è la necessità, condivisa con la Cgil, di emendare il nuovo decreto Calabria nel senso di sospendere per l’intera durata della pandemia i vincoli assunzionali imposti dal Piano di rientro”. Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Francesco Sapia, che nelle audizioni sul decreto legge in questione, in corso nella commissione della Camera Sanità, a riguardo ha chiesto al segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato, l’orientamento della propria sigla sindacale. “Il grande problema della sanità calabrese, tornata alla ribalta di recente, è proprio – rimarca il deputato del Movimento 5 Stelle – l’enorme carenza cronica di personale sanitario a tempo indeterminato. Nel merito siamo d’accordo con il segretario della Cgil calabrese: occorre trovare il modo per superare subito i vincoli del Piano di rientro, intervenendo con specifici emendamenti nell’ambito della conversione in legge del nuovo decreto Calabria. Ricordo che anche per l’anno 2021 è stata annunciata la sospensione del Patto di stabilità, per cui adesso è il momento di spingere nella direzione indicata. Facciamolo, al di là dei colori politici, con le forze sindacali, le varie associazioni calabresi e le rappresentanze religiose. Sul punto presenterò appositi emendamenti. Auspico – conclude Sapia – che su questa priorità ci sia la massima convergenza di tutti gli attori politici e sociali”.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI