3 Dicembre 2020

Il Premier interviene sul “caso” Calabria sottolineando come l’obiettivo di ora sia quello di «rafforzare la squadra commissariale». Poi difende il commissario designato: «Ha fatto dichiarazioni inaccettabili ma si è scusato». Meloni: «Scelta Strada molto idologica»

 «Seguiamo con la massima attenzione le criticità della sanità calabrese, ancor più in questa difficile fase della pandemia e ci riserviamo ogni valutazione e soprattutto ogni intervento che valga a rafforzare la squadra commissariale e a potenziare i servizi sanitari calabresi». E aggiunge: «Gino Strada può essere un buon nome, in questa prospettiva…». Lo dice il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in una intervista a La Stampa. «È stato giusto intervenire per cambiare il vertice della struttura commissariale. Il nuovo responsabile ha un curriculum di indiscutibile valore, anche se sull’utilizzo delle mascherine ha fatto dichiarazioni assolutamente inaccettabili, di cui si è scusato», sottolinea.

«SCELTA IDEOLOGICA» «Mi pare una scelta molto politicizzata e ideologica e mi chiedo se questo è il tempo…». Così la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni su SkyTg24, commentando l’ipotesi di Gino Strada per affiancare il commissario alla Sanità in Calabria.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.