5 Dicembre 2020

“Grazie all’approvazione dell’emendamento a mia prima firma al decreto sulla proroga dello stato di emergenza gli enti pubblici di ricerca vigilati dal ministero dell’Università dovranno procedere al rinnovo degli organi statutari scaduti nel corso della pandemia entro e non oltre il 31 gennaio prossimo: non era possibile che il rinnovo delle cariche fosse legato allo stato di emergenza, che va avanti da gennaio 2020 e rispetto al quale non c’è ancora un termine finale certo.  Con il decreto-legge Cura Italia infatti era stato stabilito che, se scaduti, i mandati in corso fossero prorogati fino al perdurare dello stato di emergenza deliberato dal Consiglio dei Ministri il 7 gennaio 2020. Da quel momento sono occorse due ulteriori proroghe: dal 31 luglio 2020 al 15 ottobre 2020 e, poi, dal 15 ottobre 2020 al 31 dicembre 2020, per cui era assolutamente necessario inserire un termine finale entro cui procedere, a prescindere da tutto, ai rinnovi degli organi di governo”.

E’ quanto afferma la senatrice del Movimento 5 stelle Bianca Laura Granato in merito all’approvazione di un emendamento a sua prima firma sugli enti pubblici di ricerca nel corso dell’iter di conversione in legge al Senato del decreto-legge sulla proroga della dichiarazione dello stato di emergenza per il Covid-19. 

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.