3 Dicembre 2020

E’ partita dalla Campania la “colonna mobile” della Protezione civile regionale in soccorso delle popolazioni colpite dall’alluvione a Crotone. Dieci squadre, composte da oltre 40 volontari, e dotate di moduli idrogeologici (completi di idrovore) si sono messe in moto da Napoli, Avellino, Caserta e Salerno. “La macchina dei soccorsi della Protezione civile della Campania in supporto della Calabria è pienamente attiva”, riporta una nota.

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano comunica che la Regione Puglia ha inviato nelle zone del Crotonese colpite dalle alluvioni, 5 squadre di volontari (2 da Bari, 2 da Lecce 1 da Brindisi/Taranto), attrezzate con idrovore, in coordinamento con la Protezione civile nazionale. Le squadre sono sul posto e da oggi sono a disposizione della Prefettura di Crotone e della Protezione civile della Regione Calabria per gli interventi di emergenza .“La Puglia è vicina alle regioni colpite dall’emergenza – dichiara il presidente Emiliano – rispondiamo alle richieste di aiuto senza nessuna esitazione”.

SOCCORSI DA CAMPANIA E PUGLIA, SPIRLÌ RINGRAZIA DE LUCA ED EMILIANO

Il presidente della Regione: «Grande spirito di collaborazione, lavoriamo per uscire dall’emergenza»

«Ringrazio di cuore i presidenti di Campania e Puglia, Vincenzo De Luca e Michele Emiliano, che hanno inviato, rispettivamente, dieci e cinque squadre di soccorritori nelle zone del Crotonese colpite dalla straordinaria ondata di maltempo di questi giorni».

Lo afferma il presidente facente funzioni della Giunta regionale della Calabria, Nino Spirlì, in merito all’arrivo nei luoghi del Crotonese colpiti dalle alluvioni di una “colonna mobile” di dieci squadre, composte da oltre 40 volontari, dalla Campania e di altre cinque squadre (due da Bari, due da Lecce e una da Brindisi-Taranto), attrezzate con idrovore, dalla Puglia.

«È questo – sottolinea Spirlì – lo spirito di collaborazione e di fratellanza che ci aspettiamo da tutti e che siamo pronti a ricambiare nei confronti di chiunque avesse bisogno di noi».

«Domani – conclude il presidente -, arriveranno in Calabria il ministro per gli Affari regionali, Boccia, e il capo della Protezione civile, Borrelli: insieme, metteremo in piedi quelle misure necessarie per fare uscire la nostra regione anche da questa emergenza nell’emergenza

tgcal

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.