Mar. Gen 26th, 2021

I Lions Club: «Non servono tende da campo ma servizi uguali in tutte le regioni»

Ospedali chiusi: anche il governatore del Distretto meridionale Lions , Antonio Marte, che è anche un primario chirurgo, ritiene sia necessaria la loro riapertura e auspica, per la Calabria, «un Piano sanitario nazionale unico che ponga fine alle diseguaglianze esistenti tra le diverse regioni». E Marte, a nome di tutti i Lions calabresi, d’intesa con i presidenti delle tre circoscrizioni, Antonio Monaco, Roberto Iuliano e Achille Capria, ha scritto una lettera al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per dire che «come Lions della terra di Calabria che con grande affanno ci impegniamo a interagire con le forza positive delle istituzioni stiamo assistendo a un vituperio morale e materiale del popolo calabrese. La Calabria è piena di forze positive, è popolata da professionalità che vanno meglio evidenziate, recuperate, supportate. La nostra Nazione è “una” e una sola; così il nostro Sistema sanitario nazionale deve essere “uno” ed uno solo». «Non auspichiamo le “tende da campo” contro il Covid – aggiunge -. Non c’è nessun terremoto! Le strutture ci sono in Calabria. Sono chiuse, dismesse, sottoutilizzate o differentemente utilizzate. Possono essere rimodulate con poco onere con maggiore sicurezza, decoro e di certo meglio rispondenti a quel principio di “sanità” che dovrebbe caratterizzare il XXI secolo. Le “tende” lasciamole alla pandemia spagnola. Servono invece più medici, infermieri e operatori socio sanitari».

Poi chiede una visita in Calabria del Capo dello Stato: «La sua presenza oggi in Calabria – scrive il governatore Lions – come preludio di una nuova era, sarebbe un segnale di alto significato, sia per la popolazione che si considera lasciata alla deriva, sia per tutte quelle forze positive che, nonostante tutto, credono ancora nei valori della solidarietà e che costituiscono il reale collante tra il cittadino e le Istituzioni. Noi Lions , professionisti nei vari settori fondamentali della società , medici, avvocati, sindaci, uomini delle diverse istituzioni pubbliche e private ci rivolgiamo a Lei, Presidente Mattarella, come baluardo e difensore dei diritti di tutti i cittadini italiani. Siamo certi che saprà come intervenire per garantire la salute e la dignità del popolo di Calabria».

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.