3 Dicembre 2020

All’esito dei primi tamponi sono risultati positivi tredici anzianie sei dipendenti della Rsa “Sant’Anna” a Botricello. Il sindaco Michelangelo Ciurleo ha chiesto all’Azienda sanitaria provinciale di velocizzare i tempi per conoscere gli esiti dei test

. Scoppia un nuovo focolaio all’interno di una residenza sanitaria assistenziale calabrese. Attenzionata in queste ultime ore è l’Rsa “Sant’Anna” a Botricello, centro della costa ionica Catanzarese, dove sono risultati positivi al Covid-19 tredici ospiti. Ieri i primi casi tra il personale che hanno spinto la direzione della Rsa ad allargare i controlli alle circa settanta persone che ruotano intorno alla struttura. Gli esiti hanno evidenziato la positività di tredici anziani affetti da disabilità e sei dipendenti tra infermieri e operatori sociosanitari.

Nella cittadina ionica l’ultima comunicazione ufficiale riporta 47 casi positivi su una popolazione di circa cinquemila abitanti, oltre a circa 150 tamponi ancora da processare dopo uno screening tra la popolazione studentesca. Anche per questo, il sindaco Michelangelo Ciurleo ha chiesto all’Azienda sanitaria provinciale di velocizzare i tempi per conoscere gli esiti dei test. Infine, il poliambulatorio di Botricello dell’Azienda sanitaria provinciale è stato chiuso al pubblico dopo la positività di un infermiere, residente a Crotone. Sono state avviate tutte le iniziative necessarie per la tutela della salute pubblica.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.