4 Dicembre 2020

Secondo le prime ricostruzioni, il fatto potrebbe essere avvenuto dopo una lite. Gli inquirenti sono sulle tracce di alcuni familiari delle vittime

Si chiamava Salvatore Pangallo il venticinquenne ucciso stamattina ad Africo, nella Locride. La persona ferita é il padre della vittima. Il ferito, comunque, non sarebbe in pericolo di vita. I fatti sono accaduti nell’abitazione della famiglia Pangallo, che si trova in una traversa della strada provinciale 17. A lanciare l’allarme é stata la fidanzata della vittima quando ha scoperto cos’era successo. Sull’omicidio stanno indagando i carabinieri coordinati dalla Procura di Locri. Sul posto sono in corso ancora i rilievi e gli investigatori stanno sentendo alcuni familiari delle vittime nel tentativo di ricostruire dinamica e movente di quanto é accaduto. Stando a una prima ricostruzione, Salvatore Pangallo ed il padre sono stati raggiunti da alcuni colpi di pistola al culmine di una lite in ambito familiare.
Al momento c’è il massimo riserbo da parte degli inquirenti. Si é, comunque, appreso che i carabinieri stanno cercando due familiari dei Pangallo con i quali le vittime hanno avuto una discussione poco prima del delitto.

 

SERVIZIO DI GIUSEPPE MAZZAFERRO

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.