Mer. Dic 8th, 2021

Il neo Presidente illustra gli obiettivi che l’Associazione intende raggiungere nei prossimi anni.

MAGGIORE RADICAMENTO SUI TERRITORI, AUMENTARE LE SEGNALAZIONI SUI DISAGI PRESENTI SULLA S.S.106 E CAMPAGNA PERMANENTE ORIENTATA ALL’EDUCAZIONE STRADALE ED AL RISPETTO DELLE REGOLE SONO GLI OBIETTIVI DEI PROSSIMI ANNI

 

 

Conclusi gli atti ed i documenti formali che ratificano nei fatti il cambio di presidenza in seno all’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”, si avvia ora una nuova fase per il sodalizio da anni impegnato sulla famigerata e tristemente nota “strada della morte” in Calabria. Il neo Presidente Lenardo Caligiuri, all’inizio del suo mandato, dopo aver comunicato che da oggi, nel rispetto della riforma del terzo settore, è stato modificato lo Statuto dell’Associazione che sarà denominata, quindi, Basta Vittime Sulla Strada Statale 106 – ODV,  ha illustrato al Direttivo gli obiettivi che l’Associazione si prefigge di raggiungere nei prossimi anni.

«Vorrei ringraziare – ha dichiarato Leonardo Caligiuri – i presidenti dell’Associazione che mi hanno preceduto. Il loro lavoro è stato molto importante in un momento difficile e complicato e di ciò tutti noi dobbiamo esserne grati a loro anche perché i risultati ottenuti sono sotto gli occhi di tutti. Oggi, però, deve iniziare una nuova fase nella quale l’Associazione deve essere di tutti e non deve avere personalizzazioni marcate o accostamenti evidenti con la politica come è accaduto in passato. Anche perché la politica ha fallito e noi tutti di questo, amaramente, dobbiamo prenderne atto».

«Sono convinto – continua il Presidente – che l’Associazione debba avere tre obbiettivi chiari: 1) ambire a ramificarsi bene in ogni comune attraversato dalla Statale 106; 2) riuscire, attraverso questa maggiore ramificazione, a far crescere notevolmente le segnalazioni che riguardano i tanti disagi che quotidianamente vivono i cittadini a causa dello stato comatoso in cui versa questa strada; 3) deve investire di più e meglio nella comunicazione orientata all’educazione stradale ed al rispetto delle regole».

«L’Associazione – dichiara Caligiuri – percorrerà questa strada, è proprio il caso di dirlo, con fermezza e tenacia ma è necessario che ci sia anche senso di responsabilità, disponibilità e condivisione da parte dei cittadini. L’Associazione non può pensare di ramificarsi di più sul territorio se continuerà a prevalere l’indifferenza, né potrà migliorare le condizioni in cui versa la Statale 106 se non riceverà più segnalazioni dai cittadini».

«Ognuno di noi deve fare la sua parte – conclude il Presidente Caligiuri – affinché arrivino dei risultati. L’Associazione, questo posso garantirlo, farà di certo quanto deve iniziando, al più presto, una campagna permanente di sensibilizzazione al rispetto delle regole del codice della strada attraverso i propri canali di comunicazione. Poi toccherà ai cittadini aiutarci e sostenerci evitando di lasciarci soli».

Grande riscontro e condivisione unanime da parte del Consiglio Direttivo è stata dimostrata, nei diversi interventi, al Presidente Leonardo Caligiuri. L’’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” c’è ed appare oggi ancora più forte. Ha una visione, obiettivi chiari e, già dall’inizio del prossimo anno vi è la forte convinzione di riuscire a dare un segnalare concreto di novità e di utilità per l’interesse generale, ancor di più di come è stato in passato.

 

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 4 dicembre 2020

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.