Mar. Lug 27th, 2021

“Ci sorprende che proprio la Regione Calabria, atavicamente affetta da carenze sanitarie, si sia posta in contrasto con i medici di medicina generale che, dall’inizio della pandemia, sono stati abbandonati a sé stessi senza avere un minimo di supporto logistico, anche in termini di fornitura di DPI, indispensabili per l’attività ambulatoriale ma soprattutto domiciliare”. Ad affermarlo è il responsabile regionale della Calabria 118 del Sindacato Medici Italiani (SMI) Sinibaldo Iemboli in merito al ricorso presentato dalla Regione Calabria al Consiglio di Stato contro la “sentenza del Tar Lazio del 16 novembre scorso che di fatto annullava l’obbligo, da parte dei medici di famiglia, delle cure domiciliari per pazienti Covid positivi sintomatici”. “La richiesta dello SMI – prosegue – intende entrare nel merito della istituzione delle Usca che nascono specificamente in appoggio ai medici di famiglia per la gestione dei pazienti Covid e per l’effettuazione dei tamponi. A fronte delle decine di medici morti a causa dei contagi in occasione della loro attività domiciliare diventa ancora più evidente che l’attività delle Usca è a supporto dei medici di medicina generale. Forse chi siede sugli scranni non riesce neanche a percepire le attuali difficoltà degli operatori sanitari, prendendo decisioni a dir poco vergognose da parte di istituzioni totalmente ed irresponsabilmente assenti nella gestione della sanità pubblica. Mai come ora la nostra Regione è stata messa alla berlina nazionale offrendo quotidianamente testimonianze d’inefficienza ed incapacità gestionale a tutti i livelli; per questo siamo indignati dal provvedimento adiuvantum della Regione Calabria al Consiglio di Stato avverso la sentenza del Tar Lazio”. “Auspico – conclude Iemboli – la solidarietà e la condivisione del Consiglio dell’Ordine dei Medici della Provincia di Cosenza con una presa di posizione pubblica in appoggio alla categoria dei medici di famiglia e nei confronti delle istituzioni regionali, in primis rivolto al nuovo Commissario Longo”.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.