Sab. Gen 23rd, 2021

L’Istat ha pubblicato oggi i dati del censimento della popolazione italiana aggiornato al 2019: l’Italia scende sotto i 60 milioni di abitanti, con gli attuali 59.641.488 residenti che hanno una età media di 45,2 anni. Il calo della popolazione è molto più sensibile nelle Regioni del Sud rispetto a quelle del Nord, la Calabria perde in un solo anno quasi 18 mila residenti.

  • Calabria 1.894.110 (-17.911 rispetto al 2018)

Analizzando in modo più specifico l’andamento dei principali comuni della Calabria, notiamo che l’unico in aumento demografico è Siderno e c’è un tonfo di Crotone che perde in un solo anno il 3% della sua popolazione:

  • Reggio Calabria 174.885 (-1.414 rispetto al 2018)
  • Catanzaro 87.397 (-688 rispetto al 2018)
  • Cosenza 65.623 (-479 rispetto al 2018)
  • Crotone 61.005 (-1.961 rispetto al 2018)
  • Vibo Valentia 31.451 (-355 rispetto al 2018)
  • Gioia Tauro 19.494 (-27 rispetto al 2018)
  • Palmi 18.170 (-150 rispetto al 2018)
  • Siderno 17.401 (+68 rispetto al 2018)
  • Taurianova 15.118 (-135 rispetto al 2018)
  • Villa San Giovanni 13.149 (-187 rispetto al 2018)

Significativo l’aumento dei residenti di nazionalità straniera: a livello nazionale sono oltre 5 milioni, pari all’8,4% della popolazione italiana. In Italia le più grandi comunità sono quelle dei rumeni (oltre 1 milione e 145 mila), degli albanesi (422 mila), dei marocchini (414 mila), dei cinesi (289 mila) e degli ucraini (229 mila).

 

In Calabria gli stranieri residenti sono 103.395: si tratta principalmente di 33.300 rumeni14.706 marocchini6.429 bulgari5.940 ucraini4.374 indiani3.136 polacchi2.777 albanesi2.751 cinesi2.619 nigeriani2.501 filippini2.466 pakistani.

 

strettoweb

SERVIZIO DI MICHELE MACRI’

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.