Mer. Dic 1st, 2021

È stato pubblicato qualche giorno fa il bando “Fondo Innovazione”, istituito dal Ministrero per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione. Il progetto – la cui dotazione è pari a 50 milioni di euro – è destinato a coprire le spese per interventi, acquisti e misure di sostegno in favore di una strategia di condivisione e utilizzo del patrimonio informativo pubblico a fini istituzionali, della implementazione diffusa e della messa a sistema degli strumenti per la digitalizzazione del Paese, dell’accesso in rete tramite le piattaforme nonché finalizzato a colmare il ​digital divide​, attraverso interventi a favore della diffusione dell’identità digitale, del domicilio digitale e delle firme elettroniche.

Possono partecipare e richiedere il contributo tutti i Comuni italiani che, come previsto dal Decreto Semplificazione e Innovazione digitale, devono effettuare o completare la migrazione alla piattaforma pagoPA, l’adesione al sistema SPID e l’integrazione all’App IO.

Partecipare a questo bando, a nostro avviso, è un’occasione importante per il Comune di Gioiosa Ionica perché, attraverso una migliore fruibilità dei servizi pubblici digitali, la facilitazione dei pagamenti tra le pubbliche amministrazioni locali e gli utenti, la semplificazione delle modalità di accesso ai servizi online attraverso SPID, si offrono nuovi strumenti che consentono al cittadino un alleggerimento delle procedure privato-ente con un conseguente miglioramento della vita quotidiana.

L’anno che sta per concludersi ha segnato profondamente la vita di ognuno di noi a causa della pandemia Covid-19: le abitudini sono radicalmente cambiate e con esse anche il nostro rapporto con la tecnologia che si è, per forza di cose, intensificato. Allo stesso modo, l’interlocuzione fra cittadini ed enti avviene sempre meno di presenza e sempre più digitalmente.

Il Circolo del Partito Democratico di Gioiosa Ionica chiede all’Amministrazione Comunale di cogliere questa occasione per modernizzare e rendere più facilmente accessibile ai cittadini il proprio sistema informatico ed i servizi ad esso connessi, predisponendo nei tempi quanto necessario per partecipare al bando in questione.

Il cambiamento appena iniziato è un processo dal quale non si può tornare indietro: farsi trovare pronti rappresenta un obbligo al quale un’amministrazione attenta che guarda al futuro non può sottrarsi.

Gioiosa Ionica, 17/12/2020

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.