Mer. Gen 20th, 2021

Si chiama “Fermenti in comune” ed è l’ultimo bando dedicato ai giovani under 35 , nato grazie  ad  un accordo che l ‘ ANCI  (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ha stipulato con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale in data 20 dicembre 2019.

Il  bando, che  ha come scopo principale quello di coinvolgere fattivamente e non a parole i giovani nei processi sociali e di sviluppo dei comuni italiani, rendendoli protagonisti attivi del cambiamento in positivo si muove su 5 tematiche diverse:

  • Uguaglianza per tutti i generi;
  • Inclusione e partecipazione;
  • Formazione e cultura;
  • Spazi, ambiente e territorio;
  • Autonomia, welfare, benessere e salute.

Complessivamente tutto il fondo destinato ai progetti che risulteranno vincitori ammonta a € 4.960.000,00.

La ripartizione per i beneficiari finali (partenariati con comune capofila ed associazioni del terzo settore e  giovanili) è stata prevista in tre linee di intervento:

  • Linea di intervento A: € 1.800.000,00 euro destinati a progetti presentati da Comuni con popolazione fino a 15.000 abitanti;
  • Linea di intervento B: € 1.560.000,00 euro destinati a progetti presentati da Comuni con popolazione da 15.001 fino a 100.000 abitanti;
  • Linea di intervento C: € 1.600.000,00 euro destinati a progetti presentati da Comuni con popolazione superiore a 100.001 abitanti.

Indipendentemente dal costo complessivo di ogni singolo Progetto, il contributo richiesto dai soggetti proponenti non potrà essere superiore a:

 – € 60.000,00 per linea di intervento A;

 – € 120.000,00 per linea di intervento B;

 – € 200.000,00 per linea di intervento C.

Dati alla mano, nella Locride grazie al suo numero di abitanti Siderno potrebbe e dovrebbe tornare a recitare per la quinta volta nel giro degli ultimi 18 mesi la parte del leone almeno per quel che concerne il mondo associativo e giovanile.

Nei fatti con una proposta progettuale seria e qualificata e che risponda pienamente ai parametri dettati dal bando, in quella che storicamente è stata e ci si augura tornerà ad essere  la capitale   zonale delle politiche giovanili potrebbero arrivare risorse economiche per un massimale di 120.000 €  .

Risorse che se dovessero arrivare( grazie ad un partenariato che sta già da ieri notte sta cercando di raggrupparsi  ed organizzarsi) e che se  unite a quelle già arrivate e capitalizzate nei mesi scorsi:

  • Progetto “Coltiviamo talenti” 1.000 €
  • Progetto “Camminiamo insieme verso il futuro2 10.000 €
  • Progetto sui” Centri estivi dedicati a bambini e ragazzi” 65.000

Ed a quelle che sono in arrivo o in fase di valutazione presso la città Metropolitana:

  • Progetto” Le vie dell’arte e dell’integrazione” 5.000 €  
  • Progetto di “Valorizzazione della biblioteca comunale di Siderno” 27.000 € richiesti.

Sicuramente sarebbero oro colato per una cittadina che nonostante tutto grazie al volontariato attivo dei suoi cittadini e a gran parte del mondo associativo, negli ultimi anni ha dimostrato di saper lottare e vincere nelle sfide che contano.

 

 

 

Ancora una volta i dati dei fondi arrivati, in dirittura d’arrivo o richiesti se letti senza leggere il nome del comune sembrano provenire da un comune non commissariato e già questo è un mezzo miracolo. Purtroppo  per le cause che tutti conosciamo bene dal 2015 la città sopravvive solo ed esclusivamente grazie all’autogestione sociale che i suoi cittadini si sono imposti e grazie alla quale, si fa volontariato, si curano le piazze ed il verde pubblico si cercano di reperire fondi per restare sopra la linea di galleggiamento.

A queste azioni positive sicuramente c’è d’aggiungere che grazie alla partecipazione al torneo online “ i vostri comuni” che premiava il gonfalone comunale più bello d’Italia Siderno (oltre a risultare il gonfalone più amato di Calabria) ha avuto una pubblicità gratuita e positiva e mettendo in mostra le sue bellezze adesso può puntare ad offrire a circa 20.000 utenti del gruppo facebook dove si è svolto il torneo virtuale un pacchetto turistico che dei professionisti del settore stanno già predisponendo, andando ad includere attività artigianali, enogastronomiche e turistiche del territorio per offrire il meglio che il nostro territorio possa dare ai turisti .

Per quello che riguarda il bando “Fermenti in comune” già nella mattinata di ieri (dopo meno di 24 ore dall’uscita del bando) il dott. Francesco Gentile ha provveduto a scrivere ai commissari che reggono il comune di Siderno, al fine di sensibilizzarli sulla tematica e chiedergli di adoperarsi per predisporre a livello burocratico la documentazione necessaria e dare così alle tante associazioni che da sempre operano sul territorio comunale in favore dei giovani, la possibilità di scrivere un’altra bellissima  pagina di crescita, della quale la città avrebbe veramente tanto bisogno.

Sicuramente nelle prossime ore all’attenzione dei commissari arriveranno anche altre richieste che mirano allo stesso obbiettivo, far crescere Siderno, ripartendo realmente dai giovani per andare a coinvolgere e valorizzare oggi i gruppi sociali che saranno i cittadini attivi del domani.

Inoltre gli addetti ai lavori seppur impossibilitati a riunirsi a causa delle restrizioni Covid già da stanotte stanno studiando il bando per:

– decidere l’area di intervento sulla quale puntare;

– scrivere una bozza di proposta progettuale;

– coinvolgere tutte le realtà che possono dare un valore aggiunto al partenariato.

Le proposte progettuali vanno presentate entro e non oltre le ore 24:00 del 18 Gennaio.

In passato le associazioni di Siderno anno presentato progetti con tempi molto più stretti, oggi loro si stanno preparando per essere presenti anche a quest’ennesimo appuntamento con la storia, i progettisti sono già pronti e con la penna in mano, il tutto senza pretendere nulla in cambio da un comune, il nostro che oggi ha tanto bisogno dello spirito d’attaccamento dei suoi cittadini per tornare a correre verso il futuro.

Tutto è pronto, tutto è predisposto manca solo la risposta della triade commissariale che oggi a Siderno rappresenta lo Stato e che già in passato( come nel caso del bando presentato per valorizzare la biblioteca comunale) ha dato il suo vitale contributo.

Lo farà anche questa volta? Da sidernesi ci auguriamo di si.

        

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.