Gio. Ago 18th, 2022

Dopo i giorni drammatici della sanità calabrese, sembra potersi intravedere una prospettiva favorevole, frutto di una nuova e più consapevole attenzione da parte delle Autorità competenti e di una diffusa sensibilizzazione tra i cittadini.

Ed è questo il momento di serrare le fila, di intensificare la rete tra le forze in campo e di puntare su idee e progetti incisivi, concreti, capaci di dare speranza e di allontanare lo stress e lo sconforto della popolazione.

In questo contesto, proficuo è stato il confronto tra i Presidenti del Comitato e dell’Assemblea dei Sindaci con la Presidenza del Corsecom, in rappresentanza della vasta rete di Associazioni Sociali, Culturali , Economiche che operano sul territorio.

Dagli incontri tra questi due soggetti, pubblico//privato, è scaturita, da subito, la consapevolezza che lo stare assieme costituisce un fronte unico, come mai fino ad ora si era evidenziato nella Locride, capace di incidere sulle numerose problematiche presenti sul territorio e in particolare sulle criticità del sistema sanitario e di ottenere, in tempi rapidi, risultati concreti, indispensabili per avviare un processo di cambiamento di cui tutti i cittadini della Locride aspirano.

Per questo, i due soggetti, ognuno per la propria parte, si sono impegnati a lavorare per creare, nelle proprie organizzazioni, un clima di fiducia e di cooperazione, per bandire sterili polemiche, che fanno solamente perdere tempo e allontanano la realizzazione degli obiettivi prefissati.

In quest’ottica, partendo dai suggerimenti che in questi mesi hanno alimentato il dibattito e dal documento prodotto dal gruppo di lavoro di Professionisti del Settore Sanita ,promosso dal CORSECOM, in stretta e fattiva collaborazione con la Presidenza dei Sindaci ,con il Delegato del Settore e con i Consiglieri Regionali,nel quale sono state individuate le azioni prioritarie che possono essere affrontate e portate a soluzione, in quanto già’ finanziate, i due Presidenti hanno evidenziato che è loro intenzione chiedere un incontro urgente con il nuovo Commissario, il Prefetto Longo, per rappresentare le istanze di un territorio dove il diritto alla salute era, e continua ad essere, solo una facile promessa.

Un esempio per tutti, nell’ambito del dibattito molto attuale relativo all’importanza dei servizi territoriali, il progetto di riconversione dell’ ex Ospedale di Siderno in Casa della salute. Una decisione assunta nel 2011 ; la stipula della prima convenzione, tra l’ ASP e la Regione, nel dicembre 2013, con un finanziamento 9.760.000 ; una seconda convenzione nel novembre 2017 con il DCA n° 151 che ne confermava la realizzazione nell’ambito della “Rete regionale Case della Salute; le rassicurazioni, nel febbraio 2019 , dell’ ASP di Reggio Calabria alla Regione sulla documentazione di gara, già predisposta, per lo svolgimento della progettazione esecutiva. Poi, nessun’altra traccia.

Sono trascorsi quasi dieci anni, duranti i quali si sarebbero potuto attivare molti dei servizi territoriali, compresi i posti letto per le cure intermedie, di cui oggi si avverte grande necessità. Come CORSECOM sentiamo di dover dare il nostro massimo sostegno all’iniziativa di protesta che è stata avviata, in queste settimane, davanti all’ ex Ospedale di Siderno, da semplici cittadini e da vari esponenti della nostra comunità.

Dopo questa analisi relativa al Settore Sanità, continuando
il confronto il Corsecom ha espresso apprezzamento per l’impegno e per le notevoli e varie difficoltà che molti Sindaci hanno dovuto affrontare In questo periodo devastante del Coronavirus.
Ha inoltre dato atto ai due Presidenti della loro disponibilita ad aprirsi e a collaborare con il mondo Associazionistico e produttivo della Locride.
Come esempio ha evidenziato i gruppi di lavoro che sono stati costituiti nei mesi scorsi e che anche se rallentati dalla devastante Pandemia hanno coinvolto e stanno coinvolgendo numerosi Esperti, Tecnici,Professionisti nei vari settori.
A tal proposito precisano i Presidenti Belcastro e Campisi a breve grazie ai gruppi di lavoro dei settori Infrastrutture..Turismo ..Cultura Ambiente sara’ dato notizia delle priorita verso le quale la Locride vuole indirizzare le rilevanti risorse finanziarie che il Recoveri Fund mette a disposizione e dove già’ diverse Regioni sono impegnate nella presentazione di Progetti o di idee Progettuali.

La Segreteria del Corsecom

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI