Ven. Apr 16th, 2021

“È nata di otto mesi, si è laureata a 21 anni, è diventata sottosegretario alla giustizia a 32 e Presidente della regione a 51… ha sempre bruciato tutte le tappe, anche l’Ultima!”. Inizia così il ricordo di Roberta e Paola, amate sorelle di Jole Santelli, oggi 28 dicembre  2020 giorno del suo compleanno. Una donna Tenace fino a quel 15 ottobre 2020, quando la notizia della sua morte ha colpito non solo la Calabria ma l’intera Italia. Ha iniziato come rappresentante d’istituto al Telesio, è entrata al Senato come consulente del Gruppo parlamentare di Forza Italia nel 94,a soli 26 anni, ed è subito diventata coordinatrice del dipartimento giustizia del partito. Il suo amore per la politica le ha sempre riempito la vita. “Sapeva ricamare e faceva dei cavatelli buonissimi”, ricordano le sorelle.  Nelle foto che lei stessa pubblicò lo scorso dicembre 2019, quando circolava la voce della sua candidatura lei scrisse “liste, programmi, candidature…ma non si può rinunciare alla tradizione di preparare i tortellini” fanno capire come Jole Santelli fosse legata ai valori familiari ed ai principi sani della vita.  La Santelli, in questi giorni  è stata inserita dal Corriere della sera tra le 110 donne del 2020. Per Jole Santelli “la Calabria è la Regione dei Colori, mai più grigio, nero, opacità” sono le parole della canzone che lei stessa scrisse per darsi la spinta durante la volata finale della campagna elettorale. Una competizione dura, dove perse la voce ma mai il sorriso e la voglia di lottare. È stata stregata dalla Calabria e i calabresi le hanno dimostrato un affetto smisurato perché hanno avvertito il Suo grande amore per loro. Oggi è un compleanno speciale, concludono Roberta e Paola Santelli e sarà una grande emozione per noi, sorelle molto orgogliose. Si Jole un compleanno speciale , come  dichiara nella sua diretta facebook di questa mattina il presidente facente funzioni Spirlì. “I compleanni si festeggiano, ma anche se gli angeli non hanno un’età, faremo arrivare questo regalo”, ha affermato nel video. Il regalo della sua terra è l’intitolazione della cittadella regionale. “sarà una cerimonia ristretta, dice Spirlì, in rispetto delle norme di distanziamento. E’ una data che abbiamo deciso insieme con Roberta e Paola. Da oggi conclude Spirlì non omettete di scrivere Cittadella regionale Jole Santelli, per non dimenticare una donna che ha sempre combattuto per la sua terra.

Maria Teresa Criniti

SERVIZIO DI MARIA TERESA CRINITI

 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.