Sab. Gen 23rd, 2021

«Un sostegno per prevenire anche forme di malessere dovute alla pandemia»

Il rientro in classe coinciderà all’Istituto professionale per l’industria e l’artigianato di Siderno con l’attivazione di uno uno sportello di assistenza e consulenza psicologica al servizio di studenti e genitori. Il servizio, del tutto gratuito, consisterà in una qualificata attività di consulenza e/o assistenza svolta da una esperta psicologa, finalizzata, in primis, a favorire l’inclusione e il successo formativo degli studenti. In particolare, si prefigge l’obiettivo di promuovere, nei giovani in età evolutiva, stili di vita tesi al raggiungimento del benessere relazionale per mezzo di colloqui e di consulenze psicologiche. In sintesi un’attività di counseling diretta al superamento delle difficoltà di adattamento rispetto a specifiche situazioni di tensione, «per fornire un qualificato e utile supporto nei casi di stress lavorativo, difficoltà relazionali, traumi psicologici e per prevenire l’insorgere di forme di malessere psico-fisico, tenuto anche conto dell’attuale contesto emergenziale provocato dalla pandemia, che risulta connotato dall’aumento delle situazioni di disorientamento e di disagio psicologico e affettivo/relazionale».

Gli obiettivi principali secondo quanto illustrato dal dirigente scolastico Gaetano Pedullà consistono nel «promuovere il benessere psico-fisico di studenti, insegnanti e personale Ata e, più in dettaglio, nel promuovere negli studenti l’acquisizione di competenze sociali e relazionali e di una maggiore fiducia in se stessi; costituire uno strumento qualificato per la prevenzione del disagio evolutivo nonché di fenomeni di demotivazione allo studio e di abbandono scolastico; favorire il processo di orientamento scolastico; favorire la cooperazione tra la scuola e le famiglie; fornire ai docenti strumenti, strategie, consulenza, aggiornamenti e supporto per gestire percorsi di educazione al benessere e all’affettività; sostenere le famiglie nei processi educativi e nelle relazioni genitori/fìgli; prevenire fenomeni di bullismo e/o cyberbullismo».

La psicologa incaricata, individuata a seguito di una procedura ad evidenza pubblica, riceverà previo appuntamento nei locali scolastici nelle date e negli orari indicati sul sito della scuola, sempre nel rigoroso rispetto della privacy e delle norme di prevenzione anti-Covid.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.