Ven. Dic 3rd, 2021

«Misure di sicurezza troppo rigide, sarebbe opportuno rivederle»

I rappresentanti delle due liste del Partito democratico (Pd e “Ripartiamo da Siderno”) hanno scritto alla Commissione straordinaria del Comune per lamentare le notevoli difficoltà di accesso nel palazzo municipale per i cittadini . «La pandemia – scrivono – ha di sicuro sconvolto la vita di tutti. Ha cambiato gli usi e le abitudini dei cittadini, delle attività commerciali, delle strutture private ed anche di quelle pubbliche, stravolgendo altresì le relazioni ed il modo di interfacciarsi con ogni tipo di ente pubblico o istituzione. Tanto più l’ente è territorialmente vicino al cittadino tanto più questo cambiamento diventa evidente ed importante. L’ente Comune – continuano – rappresenta un apparato protettivo, un filtro con gli altri enti nonché il luogo dove, per qualsiasi problema, ogni cittadino si reca. Ed a maggior ragione, per l’appunto, in periodo di pandemia, quando problemi e bisogni di supporto si sono amplificati, il ruolo del Comune è ancora più fondamentale».

«Siamo stati investiti, da più cittadini – affermano i democrat – del problema che è quasi impossibile riuscire ad avere qualsivoglia tipo di interlocuzione con i vari settori dell’ente. Nonostante si venga invitati a rivolgersi al centralino del comune, non si ha mai alcuna risposta. Pur essendo consci della sofferenza dell’ente per mancanza di personale e, consapevoli che ci siano misure anti-covid da rispettare – aggiungono – sarebbe opportuno rivedere, sempre mantenendo le dovute misure di sicurezza, soprattutto in questo periodo di necessità di informazioni e di supporto per le varie forme di ristoro, le modalità di accesso presso i vari uffici comunali, conciliando in modo compatibile necessità e misure precauzionali, di guisa che i cittadini non si sentano ancora più “isolati e abbandonati” al proprio destino. Restiamo umani».

Alla nota del Pd c’è da aggiungere che abbiamo ricevuto notevoli segnalazioni da parte dei cittadini relativamente alla mancata corresponsione dei buoni spesa alle famiglie bisognose aventi diritto. Se non si accelerano i tempi burocratici per molte di queste famiglie sarà veramente un Natale amaro.

a.b.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.