Gio. Gen 28th, 2021
 Il completamento del Teatro Comunale secondo quanto comunicato da Maria Teresa Fragomeni è stato uno degli argomenti principali trattato dallo “Sportello Fragomeni” – ascoltare, dialogare, costruire – che la scorsa settimana si è soffermato sul tema della Cultura. I sidernesi hanno ribadito innanzitutto, infatti, la necessità di completamento delle opere, prima fra tutte il Teatro. Da destinare non solo a rappresentazioni teatrali ma anche ad eventi e spettacoli di vario genere. C’ è da aggiungere che la struttura del Teatro di Siderno è in fase di costruzione da piu’ di venti anni ed è rimasto in balia dell’incuria e del vandalismo per molto tempo. Solo lo scorso anno sono stati attivati i lavori per la sistemazione degli spazi esterni che sono tutt’ora in fase di completamento. Resta, però la necessita, che si completi anche l’interno e non pare, per il momento, che esista la dotazione finanziaria per il completamento dei lavori.
 
Si spera, comunque, che la prossima amministrazione comunali riesca a trovare una soluzione idonea per il suo completamento e la sua messa in funzione. Purtroppo anche in questa realizzazione, come spesso accade nei nostri territori ha avuto buon gioco la burocrazia che ha fatto lievitare notevolmente la spesa economica. Vedremo. Per tornare poi allo “Sportello Fragomeni” , Maria Teresa ha voluto anche sottolineare , in tema di cultura, l’impegno che la prossima amministrazione dovrà assicurare nell’allestimento di un’offerta culturale completa per la città, con l’obiettivo di riproporre eventi ormai storici per Siderno e aggiungerne di nuovi, organizzando un calendario che possa coprire tutto l’anno. Proposte – precisa il comunicato diramato – che rientrano già negli interventi di politica culturale che Mariateresa Fragomeni, e la squadra che la accompagna, hanno inserito nel programma elettorale. Rispetto all’argomento Cultura, si prevede anche il potenziamento della Biblioteca, l’istituzione di un Centro Culturale Cittadino e, appunto, l’allestimento di un calendario culturale ampio e diversificato, al quale saranno chiamate a contribuire anche le Associazioni di settore. Il tema della cultura, d’altra parte, è sempre stato un tema ricorrente a Siderno che negli anni pregressi era considerata effettivamente la capitale della cultura della Locride, quando era in auge, ad esempio, la vecchia libreria Gentile ubicata sul Corso della Repubblica, da dove sono passati i più importanti scrittori della Regione e che, in pratica, era un punto di ritrovo per tutti i più qualificati personaggi della cultura Locridea. Erano anche i tempi in cui la biblioteca comunale era gestita da Nicola Zitara, grande meridionalista , che aveva arricchito la biblioteca delle più importanti pubblicazioni di quegli anni. Altri tempi, insomma, ma tempi in cui Siderno era veramente un importante punto di riferimento della provincia reggina e della stessa Calabria. Il nuovo appuntamento di questa settimana con lo “Sportello Fragomeni” avrà come tema le politiche giovanili .
 
ARISTIDE BAVA
Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.