Mar. Giu 28th, 2022

«Apprendiamo da un comunicato che il presidente del consiglio degli studenti Francesco Mazza, senza sentire tutte le componenti dell’organo, né tantomeno quelle che componevano l’ormai ex maggioranza politica in consiglio, si concede, a nome del CdS, delle pubbliche riflessioni che seppur in parte condivisibili (la messa a disposizione da parte dell’Università dei documenti previsionali in tempo utile) troviamo ampiamente fuori luogo». Ad affermarlo sono gli studenti movimento universitario “Athena” dell’università della Calabria, i quali nella giornata di ieri hanno ritirato la loro fiducia al presidente del consiglio degli studenti Francesco Mazza. Per gli universitari di “Athena”, il presidente Francesco Mazza «avrebbe dovuto convocare il consiglio degli studenti da tempo e attendere conseguentemente l’eventuale mancanza dei documenti, discutendo insieme alle varie parti che compongono il consiglio. Solo dopo aver consumato questi passaggi, uscire pubblicamente con le riflessioni politiche dell’organo». Evidenziando la chiara «inadempienza (la mancata convocazione del consiglio degli studenti) che si vuol trasformare in un’opportunità strumentale» colgono l’occasione «per prendere le pubbliche distanze da questo atteggiamento e comunichiamo al presidente Francesco Mazza il ritiro della fiducia concessa in occasione della sua elezione». In conclusione, gli studenti del movimento Athena dell’Unical, ribadiscono che nelle «proprie determinazioni (giuste o sbagliate) all’interno degli organi accademici, non è mai stata condizionata (…mai lo sarà!) né da partiti politici, né da docenti e né tantomeno da singole associazioni esterne alla propria composizione». L’associazione studentesca Alfa, regolarmente iscritta all’albo universitario, offre gratuitamente servizi, tutoraggio e orientamento a tutti gli studenti dell’università della Calabria. Si tratta di un organismo apartitico che opera all’interno del Campus di Arcavacata di Rende dal 1999. Ha la sua sede sul ponte “Pietro Bucci” pedonale di fronte l’aula magna – centro congressi “Beniamino Andreatta”. Oltre ai tanti rappresentanti degli studenti nei quattordici consigli di dipartimento, corsi di studio e commissioni paritetiche è rappresentata in senato accademico dal giovane Giovanni Battista Corrado (lista Athena), studente di giurisprudenza.

Elia Fiorenza

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI