Mer. Apr 14th, 2021

Domani Giuseppe Conte presenterà le sue dimissioni. Per le 9, è convocato il Consiglio dei ministri in cui il premier cominicherà la sua decisione. L’ipotesi circolata nel pomeriggio era, invece, che il Cdm si sarebbe riunito in serata. Cambio di programma, invece. Ancora qualche ora e poi il presidente del Consiglio, domani mattina, dovrebbe quindi salire al Colle.

 

È una settimana cruciale per il governo Conte. Niente più tutto per tutto nell’ostica aula del Senato: domani mattina il premier darà le dimissioni per puntare al reincarico per la formazione di un Conte-ter. Secondo quanto si apprende da fonti della maggioranza, il premier Giuseppe Conte avrebbe potuto recarsi già oggi al Quirinale o per dimettersi e tentare di ottenere subito un reincarico contando sul sostegno di responsabili centristi, o più semplicemnte per informare il capo dello Stato sull’evoluzione della situazione politica.

L’ipotesi di far nascere un Conte-ter riporta in primo piano anche il nodo del rapporto con Matteo Renzi e di una partecipazione o meno di Italia viva alla nuova maggioranza: se Conte avesse in mano l’appoggio di un nuovo gruppo centrista i voti dei renziani sarebbero aggiuntivi e non determinanti; viceversa se i famosi ‘responsabili’ non fossero sufficienti il sostegno del senatore fiorentino diverrebbe di nuovo indispensabile.

Repubblica.it

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.