Sab. Apr 17th, 2021

Subito all’opera la segreteria regionale IdM Donne dopo la nomina della responsabile Maria Ferraro che a pieno ritmo ha ricompattato le fila e dato nuovo slancio al dipartimento a lei affidato. Dopo svariate interlocuzioni la stessa ha inteso avvalersi della collaborazione di altre figure che gestiranno i diversi ambiti che il dipartimento donne ha preso in carica, sempre e comunque in virtù di una stretta e continua sinergia con i referenti regionali impegnati in altri contesti, così da proporre un programma politico completo e minuzioso e che sappia far proprie tutte le esigenze dei territori.

Dal sociale al welfare, dall’imprenditoria al mondo della cultura e dello spettacolo, diverse sono le professionalità che hanno sposato la filosofia e la missione di Italia del Meridione e che intendono impegnarsi in prima persona in un processo di costruzione che le vedrà protagoniste. Prima fra tutte Flora Caruso nominata vice-segretaria regionale, alla quale sono state affidate, per la sua professionalità, le deleghe alla tutela e recupero dei giovani in situazioni a rischio o di marginalità e quello della formazione come aiuto e sostegno all’occupazione degli stessi. La sezione M.A.S, affidata a a Samantha Vicinanzo, si occuperà di musica, arte, spettacolo, anche attraverso un approccio educativo e terapeutico. Per la divisione imprenditoria femminile è stata nominata Letizia Carbone. Tutte, nella lunga riunione tenutasi qualche giorno fa, hanno espresso l’esigenza di dare slancio al movimento IdM Donne attraverso politiche attive e di sostegno, ognuna impegnata nel proprio campo e attraverso le proprie professionalità. Uno sguardo d’insieme con un valore aggiunto rappresentato dai percorsi di vita e d’impegno professionale. Il sociale sotto tutte le sue manifestazione e relazioni sarà uno dei capisaldi dell’impegno del dipartimento. All’unisono hanno ribadito che perseguire il bene comune attraverso il riconoscimento dei diritti fondamentali come il benessere psico-fisico e la realizzazione piena della personalità dei cittadini sia elemento imprescindibile della politica. E hanno aggiunto che: la difesa e la tutela dei giovani che si trovano in difficoltà o in situazioni di abbandono o inattività rappresenta la negazione di ogni principio democratico e di crescita culturale e sociale di una comunità e quindi del proprio territorio. È necessario creare tutti insieme una vera e propria forza della gente tra la gente, con il chiaro obiettivo di abbattere qualsivoglia divario, questione o barriera e permettere soprattutto alle nuove generazione di guardare a questa regione con le migliori e proficue aspettative di vita, d’investire riconoscendo nei grandi patrimoni, materiale e immateriali che questa terra possiede, un elemento di crescita culturale e economica, e di garantire la partecipazione democratica attraverso l’impegno personale e attivo, queste le conclusione del primo proficuo incontro.

 

 

UFFICIO STAMPA ITALIA DEL MERIDIONE

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.