Lun. Apr 19th, 2021

Contestano il decreto “Ristori”, nel quale non sono inseriti, gli agricoltori di Isola Capo Rizzuto che da ieri manifestano, con i loro trattori, lungo la SS 106.

Dopo aver posteggiato il loro trattori in uno spiazzo, non distante dallo scalo aeroportuale di Sant’Anna, i manifestanti hanno percorso a piedi un tratto della strada statale, lungo una corsia e successivamente bloccato il traffico  sull’importante, blocco interrotto dopo un colloquio avuto con il sindaco di Isola Capo Rizzuto, Maria Grazia Vittimberga e le Forze dell’Ordine hanno immediatamente sospeso il blocco in attesa di conoscere le decisioni che verranno assunte nel corso di un tavolo tecnico che si terrà alla Regione Calabria e al quale prenderanno parte l’assessore regionale al ramo Gianluca Gallo, i sindaci di Isola Capo Rizzuto, Crotone, Rocca di Neto e Cutro.

In attesa dell’esito dell’incontro i manifestanti continuano la loro protesta a bordo strada, protesta che intendono portare avanti fino a quando le loro richieste non verranno ascoltate e messe in atto.

A manifestare sono in prevalenza gli agricoltori del comparto ortofrutticolo, piegati anche dalle recenti alluvioni. Chiedono l’inserimento nell’elenco delle categorie che beneficiano dei ristori legati alle chiusure imposte dall’emergenza Covid 19.

“Siamo arrivati allo stremo, dichiara Antonio Guarino. Mentre le saracinesche di ristoranti e negozi erano abbassate noi abbiamo continuato a svolgere il nostro lavoro, ma le nostre produzioni sono rimaste invendute. Investimenti e sacrifici lasciati marcire sui nostri campi. Chiediamo alla Regione Calabria e al Governo, di aiutare il nostro comparto a risollevarsi, recuperando almeno le spese degli investimenti persi e consentire cos’ alle aziende di rialzarsi”.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.