Lun. Apr 19th, 2021

“La cosa piu’ importante in questo momento e’ l’inasprimento delle soglie, misura condivisa con le regioni“. Lo dice il ministro degli affari regionali Francesco Boccia a La Vita in diretta. Il nuovo sistema prevede di “far scattare le misure restrittive quando si va oltre l’1 di indice di contagio e l’1,25, per le zone rosse. Non era scontato: oggi il ministro Speranza porta questa proposta in consiglio dei ministri“.

Nuovo Dpcm, Boccia: “per ora non ci saranno zone bianche, resterà la vecchia classificazione”
Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, intervenendo su Rai1, ha chiarito che “la certezza di oggi e’ che le zone di rischio non cambiano: resteranno la zona rossa, quella arancione e quella gialla. Ma la prospettiva, che non accadra’ questa sera” e’ quella di andare verso una “zona bianca” in cui allentare le misure “ma ne parleremo in vista del prossimo Dpcm”.

Nuovo Dpcm, Boccia sulla riapertura delle scuole il 7 gennaio
“Ci sara’ la ripartenza” delle scuole “il 7 gennaio. Questa sera ci sara’ il provvedimento proposto dal ministro Speranza“. Lo annuncia il ministro degli affari regionali Francesco Boccia a La Vita in diretta. A proposito della posizione assunta da alcune regioni come il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, Boccia consiglia “alla conferenza delle regioni di mantenere ancora stretto il raccordo e il coordinamento. E’ vero che le regioni possono decidere restrizioni ulteriori sulla base dei dati epidemiologici, e in tal senso noi tireremo le somme con la cabina di regia di venerdi’ prossimo. Ma dico solo che chi sposta in avanti per ragioni epidemiologiche l’apertura delle scuole, dovrebbe spostare in avanti anche tutte le altre attivita’ che sono a rischio contagio“.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.