Lun. Apr 19th, 2021

Anche questa domenica 31 gennaio saremo presenti davanti all’ex ospedale di Siderno dalle ore 10,30.

È la nona domenica di mobilitazione e dobbiamo registrare con amarezza l’incomprensibile e assordante silenzio da parte dei vertici dell’Asp di RC.
Vogliamo ricordarlo a noi e a tutti gli interlocutori di questa vicenda: ci sono 9.760.000,00 € fermi da 8 anni.
Non esiste giustificazione alcuna su queste lungaggini burocratiche.
Siamo di fronte a responsabili incompetenti lautamente pagati.
È tempo di trarre conclusioni: Dimettetevi se non siete all’altezza del compito.
Così, come è inaccettabile il rifiuto ad un confronto con il Comitato sorto spontaneamente, ma, che è bene ricordare rappresenta tutta la città nelle sue accezioni politiche e sociali.
Finanche il Vescovo, Mons. FrancescoOLIVA che ringraziamo vivamente, ha ritenuto di far sentire la sua voce, forte e chiara.
Ma l’Asp di RC è sorda e muta. Non ci bastano i messaggi di seconda mano che dicono che le cose si muovono.
La città di Siderno chiede un confronto diretto, è un nostro diritto capire cosa si intende fare in una struttura che rappresenta un pezzo di storia positiva di questa città e che da quando è stata acquisita dall’Asp di RC ha conosciuto, solo, degrado ed abbandono.
Noi domenica saremo ancora là in attesa di un segnale.
Hanno annunciato la propria presenza i candidati alla presidenza della regione Luigi De Magistris e Carlo Tansi.
Come più volte ribadito siamo felici di incontrare chiunque può e vuole dare un contributo.
Questa è una battaglia di civiltà che non ha colore politico.

Sasà Albanese
Francesco Martino

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.