Dom. Apr 18th, 2021

Sarà la Procura dei minori di Catanzaro a fare luce sulla brutale aggressione subita da un ragazzino crotonese da parte di un coetaneo mentre altri tre assistevano alla scena, uno dei quali la filmava con il telefonino. Il video, postato sui social network e recapitato a numerosi utenti, è finito nelle mani degli agenti della questura di Crotone che hanno avviato le indagini. Nel filmato si vede chiaramente l’aggressore mentre colpisce con calci e pugni l’altro ragazzo che, inerme a terra, tenta inutilmente di coprirsi il volto insanguinato con le mani ma senza riuscire a sfuggire alla furia del rivale.  

I poliziotti della squadra volanti della questura hanno in breve tempo identificato aggressori e complici protagonisti della vicenda, avvenuta a Crotone nello scorso mese di dicembre in un magazzino abbandonato della città a quanto pare per futili motivi, che sono tutti minorenni. Per questo la Procura della Repubblica di Crotone ha trasmesso gli atti alla Procura per i minori di Catanzaro che sta valutando le responsabilità di ognuno dei protagonisti e le relative ipotesi di reato. “Quanto accaduto – si legge in una nota della Questura di Crotone – deve essere sicuramente stigmatizzato e pertanto si invita la cittadinanza a denunciare alle forze di polizia eventuali analoghe situazioni, al fine di prevenire il compimento di gesti emulativi”.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.