Lun. Apr 19th, 2021

Indice analogo a Rt è salito sopra 1

E’ terminata la decrescita dei nuovi casi di Covid-19 in Italia: nella settimana dal 25 al 31 gennaio i nuovi contagi sono stati 86.272, l’1% in più rispetto agli 85.564 registrati nella settimana precedente (dal 18 al 24 gennaio). E’ quanto emerge dall’andamento dei dati settimanali analizzato dal fisico Giorgio Sestili, fondatore della pagina Facebook ‘Coronavirus-Dati e analisi scientifici’ e del network di comunicazione della scienza ‘giorgiosestili.it’. Intanto è salito sopra 1 (1,02) l’indice analogo a quello di contagiosità Rt rilevato dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss), ossia il CovIndex che viene aggiornato sulla base del rapporto fra nuovi casi positivi e tamponi eseguiti. “Potrebbe essere un altro segnale di un’inversione di tendenza, vedremo se Rt seguirà il CovIndex come ha fatto finora”, ha detto Sestili all’ANSA. “La novità della settimana che si è conclusa il 31 gennaio è che la decrescita dei casi è terminata”, ha osservato il fisico. “Dopo due settimane di decrescita dei contagi, i dati dell’ultima settimana sono stati praticamente identici a quelli della settimana precedente, con un più 1%”. Sembra essersi fermata anche la crescita dei test, fra molecolari e antigenici rapidi, con 1.730.000 nell’ultima settimana e in quella precedente. “Entrambi i dati – ha detto Sestili – possono essere interpretati come la fine degli effetti delle misure di Natale e ci si domanda se possa essere l’inizio dell’inversione della curva epidemica. E’ lecito pensare di sì, ma naturalmente bisogna attendere la conferma dei dati”.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.