Lun. Apr 19th, 2021

Sono state messe in evidenza, nel corso di una trasmissione televisiva andata in onda su Telpadrepio, condotta da Domenico Gareri, le virtù e i carismi del compianto Padre Vincenzo Idà, per il quale è stata già avviata la causa di beatificazione. Protagonista della Chiesa calabrese, secondo quanto ha riferito padre Rocco Spagnolo, suo successore e attuale guida della comunità dei padri missionari dell’evangelizzazione, padre Idà fu, innanzitutto, un uomo di preghiera, un contemplativo itinerante che guardava al di là degli angusti confini della sua Chiesa particolare. Per questo volse la sua attenzione al Messico e divenne missionario nella Chiesa universale, alla ricerca soprattutto degli emarginati, dei poveri tra i più poveri e per essi si fece povero ed emarginato. Nello stesso tempo, però, fu catechista ed ebbe la collaborazione di due congregazioni, che promuoveranno autentiche ed efficaci scuole di catechesi in particolare per gli adolescenti. Un Uomo e Sacerdote straordinario, dunque, che ha tracciato una linea spirituale profonda, che sta portando avanti, con grande tenacia e ardore, padre Rocco Spagnolo, assieme ai suoi confratelli, padre Raffaele Vaccaro, padre Pasquale, padre Aurelio, e fratello Bruno.

Padre Rocco Spagnolo

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.