Mar. Apr 20th, 2021

E’ in corso di svolgimento la campagna di vaccinazione anti Covid, la cui adesione corale dei cittadini è fondamentale per proteggere la collettività dall’impatto epidemico. 

Purtroppo dobbiamo registrare che anche per questa importante azione di tutela della salute pubblica si procede da parte della Regione e dell’ASP reggina con una gestione caotica, ingenerando nei cittadini, che non sanno come muoversi e a chi rivolgersi, incertezza e preoccupazione, mettendo anche a rischio l’efficacia della campagna che, per essere tale, richiede tempestività e adesione capillare.

Ancora più preoccupante è l’assenza di indicazioni chiare alle categorie più fragili delle persone ultraottantenni, alle quali dovrebbe essere garantita ancor più una maggiore protezione. 

E’ inimmaginabile e inammissibile che per le prenotazioni sia disponibile solo un numero telefonico attivo un’ora al giorno ed impossibile da raggiungere dalle migliaia di potenziali utenti.

Così come è impensabile e intollerabile che qualcuno possa ritenere possibile oltre che decente esporre a gravi rischi queste persone fragili ultraottantenni, ben 700 nostri concittadini, facendoli recare nel pieno dell’inverno presso strutture di altri comuni, per due volte nell’arco di tre settimane, per poter effettuare le due dosi di vaccino.

E’ lesivo degli elementari diritti della nostra comunità cittadina dover registrare la grave circostanza che tra tutti i comuni sopra i 10 mila abitanti della Piana, solo in quello di Cittanova l’ASP reggina non abbia provveduto a predisporre quanto necessario per l’effettuazione della campagna vaccinale, così da consentire ai nostri concittadini di potersi vaccinare nel proprio comune di residenza, considerata anche l’esistenza di una struttura come quella ospedaliera pienamente idonea per tale servizio.

Nel mentre denunciamo tale insopportabile atteggiamento indolente e irrispettoso nei riguardi di questo territorio, invitiamo il sindaco di Cittanova a farsi interprete, con la necessaria determinazione, presso gli organi competenti della profonda preoccupazione e protesta della nostra comunità e, nel contempo, chiedere loro che:

  • venga tempestivamente attivato un centro di vaccinazione anti Covid qui a Cittanova presso i locali disponibili dell’ex Ospedale, opponendosi altresì alla vaccinazione dei nostri anziani in strutture di altri comuni;
  • venga opportunamente rafforzato il servizio di prenotazione mettendo a disposizione ulteriori e diverse modalità e piattaforme;
  • venga effettivamente garantito il vaccino al proprio domicilio a quanti non sono in grado di muoversi dalla loro abitazione.

Il PD è pienamente impegnato affinché vengano protetti anzitutto i nostri concittadini più vulnerabili, quali sono le persone anziane e si batte per tutelare i sacrosanti diritti della nostra comunità e perché essa venga rispettata, con il forte auspicio di uscire presto da questa difficile situazione causata dalla pandemia, tornare a poter vivere senza le attuali limitazioni e guardare con fiducia al futuro.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.