Mer. Apr 14th, 2021

Martedì 16 febbraio, dopo il presidio di lunedì 15, una delegazione, formata da Benito Barbarello, Francesco Martino e Anna Romeo, è stata ricevuta dai Commissari straordinari del Comune, dottoressa Matilde Mulè e dottor Gino Rotella, presente ing. Pietro Fazzari, responsabile dell’ufficio competente.

Una lunga discussione, nella quale in modo molto colloquiale, sono stati affrontati i problemi improcrastinabili della raccolta dei rifiuti, che, da 20 giorni, come confermato da ing. Fazzari, rimangono nelle case.
Ci riferiamo in particolare all’umido, all’indifferenziato e ai pannolini, che emanano odori insopportabili dentro le case.
La Commissaria Mulè ha subito contattato, telefonicamente, ing. Foti della Città Metropolitana, che ha cercato di rassicurarci, affermando che per affrontare il problema, causa blocco di discariche e impianti, sono stati ridotti i tonnellaggi da portare a San Leo.
Abbiamo ribadito che Siderno non può continuare a sopportare i miasmi che fuoriescono dall’impianto e quello dentro le case.
La delegazione ha ribadito che non è possibile continuare a trasferire i rifiuti degli altri paesi della Locride e abbandonare quelli di Siderno.
La nostra proposta è stata di bloccare ingresso dei rifiuti dagli altri paesi, fino a quando non si torni alla normalità nelle nostre abitazioni.
La delegazione ha ricordato che per problemi sanitari è possibile attivare tale procedura, i Commissari si sono resi disponibili a valutare tale procedura.
Ci è stato chiesto di inoltrare una richiesta scritta delle nostre proposte.

Francesco Martino a nome della delegazione

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.