Mer. Apr 21st, 2021

L’Osservatorio abitualmente per questa ricorrenza ha organizzato manifestazioni pubbliche per festeggiare la giornata mettendo in pratica la mission prevista dallo statuto. Purtroppo anche quest’anno l’emergenza Covid non ci consente di effettuare alcuna iniziativa in presenza. Lo scorso anno si era organizzato un incontro divulgativo presso la fontana monumentale di Largo Piana a Gerace che causa forza maggiore ha subito l’annullamento. Oggi non possiamo comunque trascurare di richiamare l’attenzione su questa vitale risorsa; il tema di quest’anno lanciato dalle Nazioni Unite è “ Valorizzare l’acqua”. Naturalmente non si riferisce al valore intrinseco ma a quello che l’uomo dovrebbe attribuire a questa risorsa che spesso viene considerata di poco conto proprio per la facilità con cui il modo occidentale, soprattutto, vi accede. Non dimentichiamo che noi italiani siamo tra quelli che ne sprecano di più al mondo. Orizzonte scuola quest’anno ha lanciato un decalogo per insegnare ai bambini a non sprecare l’acqua. Lo riportiamo perché non guasta neanche per gli adulti:                                                                                                                                                                                     Giornata mondiale dell’acqua: decalogo per insegnare ai bambini come evitarne lo spreco

Per avere dei risultati futuri, che assicurino l’acqua come bene primario anche ai nostri posteri, è bene sensibilizzare anche i più piccoli, per evitare gli sprechi delle acque.

    Chiudi il rubinetto mentre ti insaponi i capelli;

    Per lavarti i denti usa un bicchiere oppure non lasciarlo aperto mentre li strofini;

    Fai una doccia (breve!) anziché il bagno;

    Per lavare frutta e verdura usa una bacinella e non l’acqua corrente e con l’acqua di lavaggio raccolta innaffia le piante;

    Lavati le mani insaponandole a secco, e sciacquarle solo dopo averle strofinate;

    Usa se previsto lo scarico d’acqua minore e non quello maggiore;

    Assicurati di chiudere bene i rubinetti, soprattutto durante la notte o se ci si assenta per lunghi periodi;

    Metti qualche bottiglia di acqua in frigo, invece di tenere i rubinetti aperti finché diventa fredda;

    Non aprire i rubinetti alla massima potenza;

    Fai funzionare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico;

    Non gettare nel water cotone, bastoncini per l’igiene delle orecchie o altri oggetti per non rendere più difficile la depurazione dell’acqua.

Pensiamo solo a come sarebbe stata la gestione di questa pandemia senza il valore dell’acqua, e pensiamo che purtroppo vi sono paesi nel mondo dove la si deve affrontare in situazioni di sua totale o parziale assenza.

Con l’augurio che la prossima giornata mondiale dell’acqua la si possa celebrare come merita organizzando una vera festa di popolo.

Viva l’acqua

Arturo Rocca

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.