Mer. Apr 14th, 2021

“Il centrodestra regionale non può pensare di continuare con arroganza a fare nomine un giorno sì e l’altro pure, infischiandosene del fatto che siamo in regime di prorogatio e che gli unici atti possibili sono quelli giustificati dalla necessità e dall’urgenza. Dato che le nostre ripetute rimostranze in Consiglio regionale sono state deliberatamente ignorate, abbiamo inoltrato una formale richiesta al ministro per gli Affari regionali Maria Stella Gelmini, affinché intervenga per ripristinare la legalità”. È quanto comunica il capogruppo Pd alla Regione Calabria Mimmo Bevacqua. “Insieme ai colleghi Guccione, Irto, Notarangelo e Tassone – prosegue – chiediamo al ministro di verificare la legittimità dei provvedimenti adottati: dai decreti con cui Spirlì ha nominato il Presidente del CdA di Fincalabra e il Commissario del Corap, alla decisione del Consiglio regionale di affidare al presidente dell’Assemblea Arruzzolo i poteri sostitutivi per le nomine relative ad Arsac e Calabria Verde. Teniamo presente che si tratta di nomine che riguardano tutte enti strumentali della Regione”. “Siamo di fronte – conclude Bevacqua – al superamento evidente dei limiti attualmente segnati per l’operato degli organi regionali e vogliamo pertanto capire se in Calabria vige lo Stato di diritto e il rispetto delle regole istituzionali”. (ANSA).

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.